Cronaca

La beffa dell’aumento dei biglietti del bus: chi fa l’abbonamento oggi paga di più di chi l’ha fatto ieri

Oggi è scattato l'aumento dei prezzi dei biglietti dei bus di Como di Asf Autolinee. Un aumento che suscita polemiche. Non tanto per il rialzo del prezzo in sé, quanto piuttosto per la beffa nei confronti di alcuni utenti. Infatti, chi ha fatto...

Oggi è scattato l'aumento dei prezzi dei biglietti dei bus di Como di Asf Autolinee. Un aumento che suscita polemiche. Non tanto per il rialzo del prezzo in sé, quanto piuttosto per la beffa nei confronti di alcuni utenti. Infatti, chi ha fatto l'abbonamento ieri o ha comprato uno o più carnet di biglietti, ha pagato con il prezzo vecchio. Chi invece è andato oggi a comprare l'abbonamento per settembre si è trovato costretto a pagarlo di più. poco di più, solo un euro. Ma quell'euro dà fastidio. Contraria all'aumento la Rsu di Asf. La decisione è stata presa ieri dalla giunta di Palazzo Cernezzi in adempimento alle disposizioni regionali del 6 agosto scorso.

LE NUOVE TARIFFE - Il costo del biglietto urbano da 75' passa da ? 1,10 a 1,15 (stesso adeguamento di tariffa per il biglietto urbano da 90' acquistabile presso i parcometri) mentre il biglietto di "area urbana" (Como e Comuni limitrofi) utilizzabile senza interscambio sulle linee 1-6-8-10-12-C50 passa da ? 1,35 ad 1,40 (da 1,60 a 1,65 il biglietto valido 90' con interscambi su tutte le autolinee dell'area urbana). L'abbonamento mensile urbano costerà ora ? 29,00 (l'anno scorso era pari d ? 28,00), il mensile "area urbana" unica linea ? 35 (prima era pari ad ? 34) e l'annuale personale da ? 250 a ? 260 (? 270 per quello al portare) e si conferma ad ? 400 quello integrato per tutte le autolinee comunali, di area urbana (ASF) e per la funicolare Como-Brunate (ATM).

SBAGLIATI I TEMPI - C'è chi si è lamentato di questa sorpresa di inizio settembre. da una parte perché non è stata annunciata, dall'altra perché chi è andato oggi a comprare i biglietti o abbonamento ha pagato più di chi è andato ieri. Una beffa. Dalla direzione di Asf Autolinee hanno spiegato che "il come e il quando è stata una decisione del Comune". A Milano, invece, ATM ha aumentato i prezzi dal 1 settembre, in corrispondenza con il primo giorno del mese. Evitandosi così polemiche.

LA POLEMICA - I sindacalisti della Rsu di Asf sono in disaccordo con l'innalzamento delle tariffe: "L'aumento si poteva anche evitare visto che al rialzo dei prezzi non corripondono migliori servizi. Anzi, sono state tagliate delle corse per San Fermo con la scusa della nuova linea per l'ospedale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La beffa dell’aumento dei biglietti del bus: chi fa l’abbonamento oggi paga di più di chi l’ha fatto ieri

QuiComo è in caricamento