menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rissa tra ragazzi (repertorio da Today)

Rissa tra ragazzi (repertorio da Today)

Inverigo, Thomas accerchiato e preso a sassate da 15 ragazzi perchè è gay

Arcigay e Prc di Como commentano la gravità di questo episodio che risale a gennaio 2021

Offeso prima a parole, circondato e preso a sassate da un branco di 15 persone, che, stando alle parole della vittima, avrebbero mirato alla testa. Il motivo? Thomas è gay. Il fatto sarebbe accaduto a Inverigo. Grazie al coraggio di Thomas si solleva ancora una volta il tema dell'omofobia. L'aggressione risalirebbe al 31 gennaio 2021 e sulle pagine di Fanpage.it il giovane 21enne, presunta vittima dell'aggressione, ha detto: «Io sono gay, ma quello che ha bisogno di aiuto sei tu. Devi imparare a non odiare qualsiasi cosa sia diversa da te». A far scattare gli insulti e l'aggressività del branco sarebbero stati i capelli tinti di rosa di Thomas. 

Aveva timore di parlare, di raccontare questo fatto, ma poi ha trovato il coraggio e l'appoggio di molti anche se l'episodio non sembrerebbe essere stato ancora ufficialmente denunciato alle Forze dell'Ordine:

Commenta Stefano Marinetti Presidente di Arcigay Como:

«La vicenda assume tinte ancor più fosche, se si pensa che, a detta del ragazzo, le Forze dell’Ordine avrebbero sconsigliato una denuncia formale perché ciò non avrebbe avuto alcun seguito. Quanto raccontato contiene indubbiamente indizi ed elementi di reato a sufficienza per aprire un’inchiesta che, ai sensi dell’obbligatorietà dell’azione penale, non può essere lasciata cadere nel nulla; pena il “graziare” – per l’ennesima volta – una violenza divenuta ormai  oggettivamente intollerabile. Arcigay Como appoggia il coraggio di Thomas e la maturità delle sue parole, si stringe attorno a lui in questo difficile momento e lo sosterrà in quanto vorrà intraprendere per la giusta tutela dei propri diritti».

Commenta il terribile episodio anche Pcr Como: «Ci troviamo nuovamente, nostro malgrado, di fronte ad un pericolosissimo dilagare indisturbato di azioni compiute da gruppi (gruppuscoli) che, nel nome di una criminale visione eteropatriarcale della vita, fanno sprofondare la nostra società in un oscurantismo degno del peggiore dei medioevi.

Questo Paese ha bisogno della costruzione di un grande movimento intersezionale che contrasti le discriminazioni tutte.

Auspichiamo che Thomas sporga formale denuncia, che i responsabili dell’aggressione vengano perseguiti e garantiamo il sostegno del Partito per qualsiasi iniziativa verrà messa in campo.»


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid a Como, il bollettino del 17 aprile: 233 nuovi casi

  • Cronaca

    Parapendio caduto a Eupilio: ferito uomo di 60 anni

  • Coronavirus

    Il racconto del primo comasco vaccinato con Sputnik

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento