Cronaca

Flirt Passera-Bizzozero. L'ex ministro su Como: "Al voto ci saremo, città da rilanciare"

La coda finale della serata di ieri - non affollatissima: una settantina di persone - con Corrado Passera primattore al Teatro San Teodoro di Cantù è stata certamente la parte più "succulenta" dell'evento. Al termine dell'incontro con i canturini...

Flirt Passera-Bizzozero. L'ex ministro su Como: "Al voto ci saremo, città da rilanciare"

La coda finale della serata di ieri - non affollatissima: una settantina di persone - con Corrado Passera primattore al Teatro San Teodoro di Cantù è stata certamente la parte più "succulenta" dell'evento. Al termine dell'incontro con i canturini, tra simpatizzanti, militanti di "Italia Unica" e cittadini semplicemente interessati a conoscere l'ex ministro comasco nonché leader del nuovo partito, sia Passera sia il padrone di casa, il sindaco Claudio Bizzozero, hanno scambiato qualche battuta con i giornalisti. E il sentore di una simpatia nascente, già percepito con la presenza in prima fila del primo cittadino dopo un incontro riservato con Passera nel pomeriggio, ha trovato una sostanziale conferma. Il che non significa che il fondatore di "Italia Unica" abbia arruolato Bizzozero, né che quest'ultimo intenda arruolarsi. Ma, perdonate il facile gioco di parole, si tratta certamente di lavori in corso (con la "l" minuscola a differenza della lista civica del sindaco).

passera-cantù-12mar15-1La prima traccia l'ha offerta direttamente Passera. "Alle elezioni amministrative di quest'anno, Italia Unica appoggerà alcuni sindaci e amministratori di cui apprezziamo l'azione e con cui condividiamo le idee di fondo, sempre e soltanto esponenti di liste civiche - ha affermato l'ex ministro del Goveno Monti - Poi, dall'anno successivo certamente costruiremo un percorso nostro, tramite il quale arriveremo anche a Como e Cantù a presentare candidati sindaco. Questo tenendo sempre presente che noi puntiamo come obiettivo essenziale alle elezioni politiche (a oggi, salvo crisi anticipate, previste per il 2018, ndr)".

Pochissime le altre parole dedicate al contesto locale, nonostante le salde radici comasche dell'ex manager della Poste ed ex ad di Banca Intesa. "Le elezioni a Como non saranno soltanto una sfida ma anche un'emozione - ha detto - Puntiamo al rilancio di una città che ha enormi risorse nel mondo dell'impresa, della cultura, del turismo, del terzo settore ma che ora è senza un piano generale di sviluppo". Nel contesto dell'enunciazine del programma nazionale del suo movimento, Passera ha però indicato a grandi linee una visione per il futuro delle Province. "Pensate a che Provincia stupenda avremmo da Milano in su, includendo la Brianza, Como, Lecco e magari anche Varese. Nascerebbe una delle province più belle d'Europa per imprenditorialità, ricchezza dei distretti, risorse per il turismo, concentrazione di ricerca, luoghi di cultura, mondo del terzo settore. Sarebbe una zona di crescita tra le più forti del Continente". passera-cantù-12mar15-2Sulla scorta di queste parole - e in particolare della predilezione di "Italia Unica" per i rapporti con soggettivi civici, ben lontani da Pd, Lega, Grillo e Forza Italia - decisamente interessante si è rivelato l'intervento a fine serata del sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero.

"Come mai sono rimasto in prima fila tutta la sera? Perché ogni volta che nel panorama politico attuale, bolso e stantio, si intravede una proposta nuova mi piace verificarla di persona. E senza dubbio le proposte di Corrado Passera, che vengono da una persona seria e competente, sono molto interessanti. Questa sera le sue parole mi hanno convinto, sono stati molti gli spunti interessanti. Se son rose fioriranno, ma oggi non si può ancora dire che esistano intese o accordi. D'altronde, all'inizio, avevo seguito con interesse anche l'esperimento di Mario Monti, che poi si rivelò una delusione cocente. Insomma, il tempo per capire e conoscersi meglio c'è, vedremo a cosa può portare. Credo, comunque, che Italia Unica non abbia davvero alcuna intenzione di imbarcare pezzi della vecchia politica e questo è un buon segnale". Il primo cittadino ha poi aggiunto un piccolo retroscena. "Mi ha colpito molto che nel libro "Io, siamo", che mi è stato spedito, vi fosse un bigliettino di saluto personalizzato, scritto di proprio pugno da Corrado Passera - ha sottolineato Bizzozero - Si tratta di una piccola cosa, che però testimonia l'attenzione della persona verso gli altri".

Insomma, pur tra molte compresibili prudenze, il dialogo Passera-Bizzozero sembra nato. E, a prima vista, già in discreta salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flirt Passera-Bizzozero. L'ex ministro su Como: "Al voto ci saremo, città da rilanciare"

QuiComo è in caricamento