Infermiera del pronto soccorso aggredita al Sant'Anna da un tossicodipendente

La donna soccorsa dal un poliziotto e dagli uomini della vigilanza interna

Sono stati momenti concitati e di grande tensione quelli vissuti al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia nel pomeriggio del 1 agosto 2020: un'infermiera è stata aggredita. Un uomo in attesa di essere visitato si è scagliato contro l'infermiera ma

è stato fermato dall’agente della Questura che opera in ospedale, con la collaborazione della vigilanza interna. L'aggressore è risultato essere un tossicodipendente senza fissa dimora. Non si conoscono i dettagli dell'aggressione ma è piuttosto probabile che fosse in stato di forte alterazione psico-fisica.

Non si tratta certo del primo episodio del genere che si è verificato al pronto soccorso del Sant'Anna. Su questa ennesima aggressione è intervenuto con una nota stampa osserva il direttore generale di Asst Lariana Fabio Banfi: “Si tratta di un episodio grave. Purtroppo l’emergenza Coronavirus ha reso necessario sospendere la presenza fissa della nostra vigilanza in Pronto Soccorso ma è evidente che il tema della sicurezza è centrale e l’attenzione deve essere alta. Esprimiamo la nostra vicinanza all’infermiera aggredita e a tutti i dipendenti del Pronto Soccorso che nonostante questi atti di violenza lavorano ogni giorno con dedizione e abnegazione. Un ringraziamento alla Questura per la sua presenza e vicinanza attraverso il presidio del Posto Fisso di Polizia che con professionalità e grande sensibilità è quotidianamente impegnata nell’attività di vigilanza e controllo, garantendo la sicurezza ai cittadini e agli operatori nello svolgimento del proprio lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento