menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Indagini anti droga in Alto Lago: 28 tossici segnalati alla Prefettura

Mesi di indagini per ricostruire una fitta rete di spaccio che approvvigionava numerosi giovani (e meno giovani) della zona dell'Alto Laga. Ieri l'epilogo: i carabinieri della compagnia di Menaggio, partendo dall'arresto effettuato lo scorso 26...

Mesi di indagini per ricostruire una fitta rete di spaccio che approvvigionava numerosi giovani (e meno giovani) della zona dell'Alto Laga. Ieri l'epilogo: i carabinieri della compagnia di Menaggio, partendo dall'arresto effettuato lo scorso 26 aprile di un cittadino extracomunitario di Dongo accusato di spaccio, hanno identificato 28 persone di età compresa tra i 18 e i 48 anni (per lo più giovani) che acquistavano più o meno abitualmente sostanze stupefacenti come marijuana, hashish e cocaina. Tutti sono stati segnalati alla Prefettura di Como in quanto assuntori di tali sostanze. Inoltre verranno segnalati al servizio pubblico per le tossicodipendenze che definirà per loro un programma terapeutico e socio-riabilitativo.

Le indagini, come detto, sono scaturite da un arresto avvenuto lo scorso mese di aprile quando i carabinieri nel corso di una normale controllo di un'auto guidata da un giovane di Gravedona hanno scoperto 2 dosi di cocaina da 0,3 e 0,4 grammi. In poche ore i militari sono arrivati a casa dello spacciatore che quelle dosi le aveva vendute: lì è avvenuto l'arresto. Nel cestello della lavatrice dello spacciatore extracomunitario i carabinieri trovarono 14 grammi di cocaina.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento