Cronaca Cantù

Incinta, presa mentre ruba al supermercato 200 euro di merce, ma non andrà in cella

I controlli dei carabinieri di Cantù

Era stata arrestata dai carabinieri di Lurago d'Erba per furto aggravato ma la 34enne rumena, non finirà in cella. Questi i fatti. La donna era al supermercato Tigotà dove aveva rubato circa 200 euro di prodotti vari, specialmente cosmetici. Stava per passare la cassa ma è stata notata dal personale che ha chiamato subito i carabinieri. La 34enne, senza fissa dimora, ha detto ai militari di essere incinta. Dopo aver effettuato i controlli in ospedale è effettivamente risultato che era a inizio gravidanza e quindi è stata denunciata ma non andrà in cella. 

Altri controlli nel Comasco 

Sempre durante i controlli dei carabinieri degli scorsi giorni, i militari della stazione di Lurate Caccivio hanno denunciato in stato di libertà per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, una donna 44enne, di origini brasiliane, con precedenti di polizia.
La 44enne, la notte del 30 giugno, aveva chiesto aiuto chiamando la centrale di Cantù dicendo di essere fuori da un locale e di essere stata aggredita. All'arrivo dei carabinieri però, forse alterata dall'alcol, ha iniziato a inveire in modo oltraggioso e a opporre resistenza, "guadagnandosi" la denuncia per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

Infine i carabinieri di Turate, nell’ambito del piano di ricerca e cattura di soggetti destinatari di misure di restrizione, hanno dato esecuzione a un decreto di carcerazione nei confronti di un pregiudicato, classe ’87. L'uomo minacciava pesantemente i vicini di casa mentre era ai domiciliari, da qui la decisione di fargli scontare la sua pena al Bassone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incinta, presa mentre ruba al supermercato 200 euro di merce, ma non andrà in cella
QuiComo è in caricamento