Uomo investito e ucciso a Guanzate, trovato il pirata della strada: è una donna del paese

Denunciata a piede libero per la morte di Mario Papaluca una 50enne, accusata di omicidio stradale e fuga del conducente

Repertorio

E' stato identificato il pirata della strada che il 10 gennaio 2019 aveva investito e ucciso a Guanzate Mario Papaluca, 67 anni, residente in paese.
Si tratta di una donna di 50 anni del paese, denunciata in stato di libertà con l’accusa di omicidio stradale e fuga del conducente. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della Stazione di Appiano Gentile in collaborazione con il Nucleo Operativo della Compagnia di Cantù.
Secondo gli accertamenti dei carabinieri, ci sarebbe stata lei alla guida della Fiat Punto di colore grigio indicata dallo stesso Papaluca prima di morire.

Le indagini

I militari sono risaliti alla donna tramite l'analisi dei sistemi di videosorveglianza presenti sulle vie limitrofe al luogo dell'investimento e con lo screening delle autovetture compatibili con quella descritta dalla vittima poco prima di morire. La macchina, una Fiat Grande Punto, è stata poi trovata poi a casa della donna e sequestrata. I carabinieri hanno anche acquisito dichiarazioni collaborative da parte della donna che avrebbe investito Papaluca intenta a fare la manovra di retromarcia dal parcheggio dove è accaduto il fatto.
La donna è stata quindi denunciata in stato di libertà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

Torna su
QuiComo è in caricamento