Pirata della strada trovato dopo incidente sulla A9 a Monte Olimpino: era ubriaco

L'incidente il 5 ottobre: l'uomo aveva un tasso alcolico quasi 4 volte superiore al consentito

L'incidente in autostrada di venerdì 5 ottobre 2018

Nuovi particolari sul violento incidente avvenuto in autostrada a Como, all'altezza di Monte Olimpino, nella tarda serata di venerdì 5 ottobre 2018. Quattro i ragazzi feriti in modo serio, anche se non in pericolo di vita, per l'impatto della loro vettura contro il guard rail dopo essere stata tamponata da un'auto pirata.
La polizia stradale era risalita al responsabile nella giornata di sabato grazie alla testimonianza di un automobilista di passaggio che aveva assistito all'incidente e annotato il numero di targa.
Adesso emergono nuovi dettagli: secondo quanto riferito dalla Questura, l'automobilista, un 34enne residente a San Fermo della Battaglia, era ubriaco fradicio. Sottoposto ad accertamenti con l'etilometro, è risultato positivo all'alcool test con un tasso quasi 4 volte superiore al consentito.
Inoltre, secondo i riscontri della Stradale, la sua macchina, una Kia Sportage gravemente danneggiata nell'incidente, era stata nascosta nel garage di un vicino di casa nel tentativo di nasconderla alla vista degli agenti.

Nella giornata di lunedì 8 ottobre un altro incidente causato da un'auto pirata è stato risolto dalla polizia stradale di Como: è avvenuto a Carate Urio, sulla Regina, dove un anziano è stato investito da un'automobilista che si è poi dato alla fuga, ma non l'ha fatta franca.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Giovanni, senzatetto orgoglioso

  • Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore morto per prendere un cervo

  • Como, ragazza di 18 anni violentata al primo appuntamento: arrestato barista del centro

  • Como, picchia la moglie in centro: il video dell'arresto

  • Incidente a Mariano Comense: morto un motocilista di 53 anni

  • Incidente a Como: una persona incastrata fra le lamiere

Torna su
QuiComo è in caricamento