Incidenti stradali

Incidente in Valtellina sulla Statale 38: indagini per omicidio stradale colposo

La Procura di Sondrio ha aperto un fascicolo per la tragedia in cui sono morte 6 persone, tra cui Andrea Gilardoni di Argegno

Il tragico incidente in Valtellina

Sono in corso le indagini per ricostruire con esattezza le cause del tragico incidente stradale avvenuto lungo la Statale 38 in Valtellina all'altezza dello svincolo di Cosio in cui nella tarda serata di domenica 16 dicembre 2018 sono morte 6 persone, tra cui il comasco Andrea Gilardoni, il barista 52enne di Argegno che stava andando a Livigno a raggiungere la famiglia in vacanza.

Come riporta Sondrio Today, secondo alcune testimonianze e grazie ad alcune immagini, seppur parziali, delle telecamere presenti sulla Statale, sembrerebbe che uno dei due veicoli, la Fiat Panda con a bordo 5 persone, guidata da Jessica Capelli, 26 anni di Tirano, provenendo da Sondrio abbia imboccato contromano la carreggiata Nord della SS38 effettuando una serie di sorpassi prima dello schianto con la vettura guidata da Gilardoni. Questa la dinamica più accreditata, come confermano gli inquirenti, anche se ancora non c'è la certezza assoluta: l'auto non avrebbe sterzato verso sinistra, ma si sarebbe trovata naturalmente sulla corsia sbagliata, imboccandola contromano.

Tre corpi sono già stati sottoposti all'autopsia nella giornata di martedì, le altre tre invece mercoledì. Effettuati anche i prelievi per gli esami tossicologici, ma ci vorrà tempo per avere i risultati. Sotto esame, oltre alla dinamica effettiva dell'incidente, anche se in quel tratto di Statale 38 siano garantite le condizioni di sicurezza in ogni condizione.
Alle 14.30 di giovedì 20 dicembre nel Santuario della Madonna di Tirano verranno celebrati i funerali della 26enne tiranese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in Valtellina sulla Statale 38: indagini per omicidio stradale colposo

QuiComo è in caricamento