Grandate, si speronano in bici: feriti due ciclisti

Un uomo e una donna sono caduti dopo che le ruote si sono incastrate tra loro

Bicicletta incidentata (foto di repertorio)

Hanno fatto tutto da soli, mentre pedalavano insieme lungo via Giacomo Leopardi a Grandate. Un uomo di 70 anni e una donna di 55 anni, entrambi ciclisti, sono caduti rovinosamente sull'asfalto dopo essersi speronati accidentalmente. Una ruota della bici dell'uno si è incastrata con la ruota della bicicletta dell'altra e i due non hanno potuto evitare una bruta caduta che, fortunatamente, non ha avuto gravi conseguenza, benché inizalmente si sia temuto il peggio.

La 55enne e il 70enne trascorreranno il 1 maggio 2018 al pronto soccorso dove verranno medicate le ferite e le escoriazioni riportate nell'incidente ciclistico. A soccorrerli sono state le ambulanze della Croce Verde di Finio Mornasco e della Croce Azzurra di Como. Un medico del 118 è intervenuto sul posto per assicurarsi che nessuno dei due avesse riportato lesioni tali da metterne in pericolo la vita. Sul posto sono intervenuti i careabinieri della compagnia di Cantù.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è il primo incidente ciclistico della giornata. Intorno alle 8.40 un 58enne è caduto rovinosamente in via per San Fermo a Como. L'uomo non è stato altrettanto fortunato: le sue condizioni sono gravi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • La Finanza multa due ragazzi che pescano ad Argegno e un uomo che dà da mangiare alle anatre a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento