Eugenio Fumagalli di Carugo, il tassista travolto e ucciso mentre aiutava i feriti sulla Milano-Meda

Il 47enne stava soccorrendo due ragazzi tamponati da un'auto poi fuggita, ma è stato investito da due macchine che sopraggiungevano

L'incidente (foto ©B&V - Milano Today)

Si chiamava Eugenio Fumagalli ed era residente a Carugo il tassista di 47 anni morto sulla Milano-Meda nella notte tra sabato 12 e domenica 13 gennaio 2019: Fumagalli è stato travolto e ucciso da due auto mentre soccorreva dei feriti coinvolti in un altro incidente, causato da un pirata della strada, fermato qualche ora dopo dalla polizia.
Secondo le prime informazioni raccolte dai colleghi di Milano Today, Fumagalli abitava a Carugo ma lavorava a Milano.

Secondo le prime ricostruzioni, una Fiat 600 con due fidanzati a bordo sarebbe stata tamponata nei pressi dell'uscita di Binzago, a Cesano Maderno, da un'Audi A3 color blu notte guidata da un giovane di 26 anni. La 600 dopo l'impatto si è ribaltata, mentre il ragazzo si sarebbe allontanato. 

Pochi attimi dopo è arrivato Fumagalli che si è fermato ed è sceso dalla vettura per prestare soccorso ai due giovani. Da dietro però sono arrivate altre due macchine, che non sono riuscite a evitare l'impatto con la 600 e con l'uomo. Il 47enne, colpito con violenza, è stato sbalzato a decine di metri di distanza ed è morto praticamente sul colpo. Altre tre persone - i due fidanzati a bordo della 600 e un ventunenne - sono invece rimaste ferite in maniera lieve.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video: caccia all'auto fuggita

Subito è scattata la caccia all'uomo finchè la Stradale di Milano non ha rintracciato il presunto "pirata" nella sua casa in Brianza.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento