Incidente di Brienno, rischia grosso la ragazza: guidava senza patente

Le era stata prima sospesa per guida in stato di ebbrezza poi revocata

Rischia una multa di 5mila euro la ragazza di 23 anni coinvolta nell'incidente avvenuto intorno alle ore 22 del 7 marzo 2019 a Brienno. Cinquemila euro che potrebbero diventare 15mila se pagati dopo cinque giorni. La ragazza, infatti, guidava con patente revocata. Alla giovane era stata sospesa la patente una prima volta a causa di guida in stato di ebbrezza, successivamente è stata sorpresa alla guida con la patente sospesa e quindi le è stata revocata.
Secondo le prime informazioni lo scontro è stato frontale. E' probabile che sia stata la Panda guidata dalla ragazza (ma su questo punto si attendono ancora conferme ufficiali) a invadere la corsia opposta e urtare l'auto sulla quale viaggiava un 29enne. Nessuno, però, è rimasto seriamente ferito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto si è appreso, inoltre, sul luogo dell'incidente sarebbe sopraggiunta la madre che avrebbe addirittura detto di essere lei stessa alla guida. Devono essere stati momenti di tensione e agitazione tanto è vero che la madre della giovane ha accusato un lieve malore ed è stata soccorsa da un'ambulanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: arrestato

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Il primario del Sant'Anna: "Mascherine, distanziamento sociale e lavaggio quasi ossessivo delle mani"

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Cantù, minaccia di morte e perseguita per mesi l'ex socio: denunciato

  • Spostamenti tra le Regioni, la decisione sarà presa in base ai dati (e probabilmente con poco preavviso)

Torna su
QuiComo è in caricamento