Cronaca

Inchiesta Formigoni, richiesto processo per dirigente Asl Como

Anche una dirigente dell'Asl di Como, Maria Alessandra Massei, è indagata nell'inchiesta su Roberto Formigoni, ex governatore della regione Lombardia. Come riportato dal Corriere della Sera, la dirigente dell?Asl di Como comparirebbe tra le undici...

Anche una dirigente dell'Asl di Como, Maria Alessandra Massei, è indagata nell'inchiesta su Roberto Formigoni, ex governatore della regione Lombardia. Come riportato dal Corriere della Sera, la dirigente dell?Asl di Como comparirebbe tra le undici persone per le quali è stato richiesto dalla Procura di Milano il rinvio a giudizio, insieme allo stesso Formigoni e a Pierangelo Daccò. In realtà gli indagati sono 17, ma di questi, cinque hanno chiesto il patteggiamento.

L'accusa per Formigoni è di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. La Fondazione Maugeri avrebbe ottenuto presunti rimborsi non dovuti per prestazioni sanitarie, per una cifra complessiva che si aggirerebbe intorno ai 200 milioni di euro. Secondo l'accusa circa 61 milioni di euro sarebbero stati dirottati dalle casse della Fondazione Maugeri attrverso Daccò e l'ex assessore alla Sanità, Antonio Simone, anche lui indagato. In cambio delle delibere regionali Formigoni sarebbe stato ripagato, attraverso i soldi dirottati, con benefit di lusso per un valore di oltre 8 milioni di euro. Secondo, invece, quanto riportato dal sito web del quotidiano La Provincia, la dirigente dell'Asl di Como, che all'epoca dei fatti lavorava in Regione Lombardia, secondo l'accusa avrebbe contribuito ad agevolare alcuni iter amministrativi per l'accreditamento di alcune strutture della Maugeri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Formigoni, richiesto processo per dirigente Asl Como

QuiComo è in caricamento