Incendio a Tavernerio, in fiamme 40 ettari di bosco

Rogo ancora attivo. Regione Lombardia: "In arrivo canadair anche dall'estero"

Il canadair in azione sopra Tavernerio

40 ettari di bosco sono bruciati a Tavernerio dove da venerdì 27 ottobre 2017 vigili del fuoco e protezione civile sono impegnati per domare le fiamme.

L'incendio è ripreso all'alba di domenica 29 ottobre: le attivita' di spegnimento sono affidate ai D.O.S. Stefano Casartelli (CM Triangolo Lariano) e Giovanni Guanziroli (Prov. CO). Fin dalle prime ore della mattina sono andati avanti gli interventi dei volontari AIB e dei mezzi aerei.

Attivo un velivolo canadair che continua incessantemente a fare la spola dal lago di Pusiano per fare rifornimento di acqua, tanto che è stato necessario, per motivi di sicurezza, interrompere l'attività di alcune persone che facevano canottaggio.

Sul posto per presidiare ci sono anche i vigili del fuoco. 

La nota della Regione

"La Regione Lombardia sta facendo la propria parte e sta collaborando con gli enti a tutti i livelli - si legge in una nota ufficiale- Sono in arrivo quattro Canadair dall'estero con cui confidiamo di domare le fiamme". Lo ha detto Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione della Regione Lombardia fornendo gli aggiornamenti in merito alla situazione incendi in Lombardia.

La provincia di Como, infatti, non è l'unica a bruciare: oltre a Tavernerio, attività di spegnimento sono in corso nei comuni di Varese, Forcola (Sondrio) e Tremosine (Brescia). I Vigili del fuoco di Curno segnalano la disponibilita' di mezzi aggiuntivi del COAU provenienti da Svizzera, Germania, Croazia e Grecia.

La situazione in provincia di Como

Quello di Tavernerio si è rivelato un fronte particolarmente impegnativo, ma non è l'unico in provincia di Como.
Domenica 29 ottobre un incendio è divampato anche a Veleso sul monte Colmenacco, dove è stato necessario evacuare con l'elicottero alcune baite minacciate dalle fiamme. 
Un altro rogo nei giorni scorsi ha interessato anche il Bollettone.

Ingente il lavoro dei vigili del fuoco che hanno operato incessantemente per domare le fiamme: anche nella giornata di sabato sono stati impiegati l'eliccottero proveniente da Talamona (Sondrio) e un aereo di tipo Canadair.

Le previsioni meteo

Il campo anticiclonico presente ad ovest del continente ha attivato un flusso di correnti settentrionali sull'Italia, che accompagna il transito di un nuovo sistema frontale per la giornata di domenica 29.
La Lombardia si trova sottovento a queste correnti e vedrà solo il passaggio di velature con assenza di fenomeni di rilievo. Si accentuerà invece la ventilazione, con raffiche dai quadranti occidentali piu' forti ad est della regione.
Per lunedì 30 previsto tempo asciutto ed una generale attenuazione dei venti a seguito dell'allontanamento del fronte freddo che ha attraversato il paese. Assenza di precipitazioni sulla regione con transito di nubi sparse di tipo medio-basso, piu' compatte al mattino. Venti in rotazione da est sulla pianura con raffiche piu' sostenute su pianura orientale, venti settentrionali sui rilievi Alpini con raffiche piu' forti dalla mattinata al primo pomeriggio lungo i crinali di confine tra Valchiavenna e Valtellina. 

Il rischio incendi rimane dunque alto anche nelle prossime ore: la Regione conferma che sono in vigore le allerte e il rischio di criticità moderata (il codice "arancione"), viste le condizioni particolarmente favorevoli al propagarsi di roghi, ovvero il vento e l'assenza di piogge da settimane che ha reso i boschi molto secchi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento