Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecosfera di Bulgarograsso, la paura del vicino dopo l'incendio: la video intervista

 

Per un pelo lui e un suo collaboratore non sono stati colpiti da un pezzo di cisterna, una sorta di comignolo, "volato" via a causa dell'esplosione alla Ecosfera di Bulgarograsso di mercoledì 7 febbraio 2018. Francesco Nicotera fa il marmista e ha il capannone proprio confinante con l'azienda in cui si è verificata prima l'esplosione e poi l'incendio. 


Pochi minuti prima del fatto, i due hanno prelevato una lastra di marmo dalla zona del cortile adibita a deposito, poi sono rientrati e hanno sentito il boato. Fossero rimasti dove si trovavano, avrebbero rischiato di essere colpiti dal pezzo che ancora oggi si trova nel loro cortile. Nella video intervista Nicotera racconta quei drammatici momenti e i danni subiti dal suo capannone.
Ma Nicotera non è l'unico ad aver subito danni: problemi anche per altri vicini della Ecosfera.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento