Incendi

Incendio di Seregno, il bilancio dei danni

Una decina di camion e veicoli bruciati e numerosi altri ingenti danni

Incendio a Seregno (foto B&V Photographers)

Dieci mezzi di soccorso dei vigili del fuoco, nove ore di intervento, un ferito lieve e numerosi e ingenti danni a tre diverse attività. E' il bilancio dell'incendio divampato nella serata del 22 marzo in via Ripamonti a Seregno nel capannone del Soccorso Stradale Italie, in via Ripamonti.

Fiamme altissime

Le fiamme, visibili a distanza, hanno raggiunto anche il tetto del deposito e per spegnere il rogo è stato necessario anche l'intervento di un'autoscala dal distaccamento di Monza. L'incendio, secondo una prima stima dei danni, ha danneggiato una decina di mezzi tra camion e auto stipati all'interno del capannone della carrozzeria-deposito del soccorso stradale. Le operazioni di spegnimento sono state particolarmente delicate e si sono protratte fino all'alba. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al deposito a riportare danni a causa delle fiamme sono state anche tre attività situate nelle immediate adiacenze del deposito che si trova all'interno di un complesso industriale tra via Ripamonti e via Pacini. Il crollo dei muri perimetrali del capannone ha interessato anche una falegnameria, il deposito di un magazzino edile e anche la Fer Strumenti.

Ingenti danni a trre attività

Le fiamme, visibili a distanza, hanno raggiunto anche il tetto del deposito e per spegnere il rogo è stato necessario anche l'intervento di un'autoscala dal distaccamento di Monza. L'incendio, secondo una prima stima dei danni, ha danneggiato una decina di mezzi tra camion e auto stipati all'interno del capannone della carrozzeria-deposito del soccorso stradale. Le operazioni di spegnimento sono state particolarmente delicate e si sono protratte fino all'alba. 

Oltre al deposito a riportare danni a causa delle fiamme sono state anche tre attività situate nelle immediate adiacenze del deposito che si trova all'interno di un complesso industriale tra via Ripamonti e via Pacini. Il crollo dei muri perimetrali del capannone ha interessato anche una falegnameria, il deposito di un magazzino edile e anche la Fer Strumenti.

Ustione alla mano per un ragazzo

Sul posto, insieme ale squadre dei vigili del fuoco, sono accorsi anche i carabinieri della compagnia di Seregno, la polizia locale e i mezzi del 118 in via precauzionale. I sanitari hanno prestato assistenza a padre e figlio ma nessuno dei due è stato trasferito in ospedale. Al termine dell'intervento il più giovane, un ragazzo di venticinque anni, a causa di una leggera ustione alla mano sinistra procuratasi nel tentativo di spegnere l'incendio, si è recato al Pronto Soccorso. 

Probabile corto circuito 

Al momento sono in corso accertamenti per stabilire l'esatta origine del rogo. Secondo una prima ricostruzione pare che a innescare le fiamme sia stato un corto circuito originatosi da un mezzo del soccorso stradale presente nel capannone. Al momento dunque pare essere escluso il dolo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio di Seregno, il bilancio dei danni

QuiComo è in caricamento