Cronaca

Il sabato del villaggio comasco tra pennelli, martelli, giardini e pallone

Questa mattina, nel quartiere di Como Borghi, è andata in scena un'esperienza concreta di cittadinanza attiva e di cura dei beni comuni, con l’impegno delle associazioni, dei residenti nel quartiere, degli insegnanti e con il sostegno delle...

Questa mattina, nel quartiere di Como Borghi, è andata in scena un'esperienza concreta di cittadinanza attiva e di cura dei beni comuni, con l'impegno delle associazioni, dei residenti nel quartiere, degli insegnanti e con il sostegno delle istituzioni (a partire dal Comune di Como, che nel dirigente alla Partecipazione, Massimo Patrignani, ha il grande sostenitore del civismo attivo).

Alla scuola materna di Salita Cappuccini, Legambiente, insegnanti e genitori hanno dato nuova vita al giardino esterno, con piantumazione di essenze e realizzazione di un manufatto in legno che verrà utilizzato per attività didattiche a contatto con la natura. Scendendo per così dire verso il centro, una squadra di volontari del pennello ha coperto di bianco le pareti ingrigite del vano scala della scuola primaria Severino Gobbi. Prima di Pasqua, la stessa cura del bianco era stata somministrata alla Media Virgilio e alla primaria Adolfo Vacchi

Inoltre, anche oltre i cancelli delle scuole e coinvolgendo l'intero quartiere, anche grazie al progetto "Radici e Ali" che da qualche mese sviluppa azioni di coesione sociale, proprio oggi i giardini di via Leoni e il Campo Cruyff si sono trasformati nel punto di incontro di queste attività, con la festa di primavera: torneo di calcio per i ragazzi delle scuole, web radio, ciclofficina, teatro e tanta voglia di stare insieme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sabato del villaggio comasco tra pennelli, martelli, giardini e pallone

QuiComo è in caricamento