Il logo di Como città di Volta

Un filo che parte dalla pila di Alessandro Volta e si svolge e si avvolge fino a disegnare il profilo della città di Como. E' la descrizione, in sintesi, del logo che ha vinto il concorso indetto circa un anno fa dall'Accademia delle Arti e dei...

logo-citta-volta-1

Un filo che parte dalla pila di Alessandro Volta e si svolge e si avvolge fino a disegnare il profilo della città di Como. E' la descrizione, in sintesi, del logo che ha vinto il concorso indetto circa un anno fa dall'Accademia delle Arti e dei Commerci Santa Giuliana. logo-citta-volta-3Il primo premio del concorso è stato assegnato a Benedetta Frigerio (architetto di Spazio4 Architecture.Workshop di via Lambertenghi a Como). La giuria del concorso è stata presieduta da Alberto Longatti. Gli altri membri: Bruno Saladino (ex preside del Liceo Volta), Gianfranco Brenna (Centro Studi Volta), Darko Pandakovic (Chiave di Volta), Sergio Masciadri (Università Terza Età), gli architetti Beppe Reynaud e Marco Castiglioni (Città Possibile), Guido Rovi (Associazione Santa Giuliana), Gunhild Brelah (Santa Giuliana), Valeria Molteni e Maria Mancini (operatrici turistiche). logo-citta-volta-2

La giuria ha assegnato il premio lo scorso 20 novembre individuando anche il secondo e il terzo classificato. Obiettivo dell'iniziativa è quella di individuare un logo rappresentativo di Como in quanto città che diede i natali a uno degli scienziati e inventori più famosi al mondo e che ha fatto, quindi, conoscere il nome stesso di Como a tutta l'umanità grazie alla pila, una delle invenzioni simbolo del progresso tecnologico. Il logo sarà promosso affinché possa essere utilizzato come vetrofania da parte dei negozi aderenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento