Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Il consiglio è troppo noioso: il consigliere Imperiali legge un libro tutta la sera

Serata piuttosto particolare, quella di ieri, in consiglio comunale. Nel contesto della estenuante discussione sugli ordini del giorno presentati al Documento unico di programmazione - dibattito non privo di qualche picco soporifero, a causa...

Serata piuttosto particolare, quella di ieri, in consiglio comunale. Nel contesto della estenuante discussione sugli ordini del giorno presentati al Documento unico di programmazione - dibattito non privo di qualche picco soporifero, a causa anche degli effetti puramente simbolici degli Odg - a risvegliare pubblico, cronisti e persino qualche consigliere comunale dai pericolosi torpori incombenti sono stati soltanto i ripetuti e velenosi battibecchi del consigliere comunale di opposizione Francesco Scopelliti con il presidente del consiglio comunale, Stefano Legnani (Pd), e con i colleghi di maggioranza su questioni soprattutto procedurali.

Dev'essere probabilmente (anche) per queste ragioni che per larghissima parte delle 3 ore dell'assemblea, il consigliere di centrosinistra Gianni Imperiali (Como Civica) ha attuato in maniera plateale una sorta di lunga e pressoché ininterrotta protesta silenziosa (poiché non annunciata né pubblicamente motivata in alcun modo). Da inizio seduta e fino a pochi minuti prima della mezzanotte - fatta eccezione per un brevissimo intervento sull'ex palazzetto dello sport di Muggiò e per la raffica di votazioni - Imperiali ha letto un libro, astraendosi (almeno in apparenza) dalla fiumana di parole attorno. Azione di "protesta letteraria" o semplicemente fuga dalla noia? L'uscita anticipata di qualche minuto rispetto alla fine della seduta ha impedito di saperlo, anche se va specificato che la sua "astrazione" - sebbene forse non proprio elegantissima verso i colleghi - è stata portata avanti con egual concentrazione sia durante gli interventi degli esponenti di opposizione sia durante quelli dei consiglieri della maggioranza di cui fa egli stesso fa parte (le foto immortalano interventi di Luigino Nessi, Celeste Grossi, Alessandro Rapinese e - pur se non inquadrato - Francesco Scopelliti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consiglio è troppo noioso: il consigliere Imperiali legge un libro tutta la sera

QuiComo è in caricamento