Il blitz skinhead è doppio, colpita anche la Caritas di Como

Non solo la sede del Partito Democratico e non solo Como. L'assalto firmato Fronte Skinhead (qui il racconto del blitz contro i democratici lariani) è più articolato di quanto non si pensasse. Una sagoma tricolore e un manifesto listato a lutto...

caritas-como

Non solo la sede del Partito Democratico e non solo Como. L'assalto firmato Fronte Skinhead (qui il racconto del blitz contro i democratici lariani) è più articolato di quanto non si pensasse. Una sagoma tricolore e un manifesto listato a lutto che riporta la scritta "Ius soli e e immigrazione, avete ucciso l’Italia” sono comparsi anche davanti al portone della sede Caritas cittadina edavanti al Centro di Ascolto Caritas. Un raid fotocopia replicato in diverse città lombarde.

"Nei volantini appesi fuori dagli uffici si faceva specifico riferimento alle attività della Caritas nell’ambito dell’accoglienza dei richiedenti asilo e alla gestione economica" spiegano dal sodalizio. "L'attività prosegue senza interruzioni, come ogni giorno. Siamo tranquilli e sereni -dicono i responsabili - operiamo in estrema trasparenza: ricordiamo che le sedi Caritas sono aperte a chiunque desideri conoscere tutti i nostri ambiti di impegno, per vedere insieme quello che facciamo e come lo facciamo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento