Cronaca

Il bambino non va a scuola e il vigile chiede perché: il padre lo aggredisce

Da oltre un mese il bambino non andava a scuola. Un'assenza prolungata che ha insospettito i servizi sociali di Canzo che hanno allertato a loro volta la polizia locale del paese. Un vigile, dunque, è andato a casa del bambino per chiedere ai...

Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Da oltre un mese il bambino non andava a scuola. Un'assenza prolungata che ha insospettito i servizi sociali di Canzo che hanno allertato a loro volta la polizia locale del paese. Un vigile, dunque, è andato a casa del bambino per chiedere ai genitori il motivo di una simile prolungata assenza. Ad aprire la porta è stato un uomo di 63 anni, padre del ragazzino che frequenta la scuola elementare. L'uomo era completamente ubriaco e alla vista del vigile ha dato in escandescenza. Un vero e proprio raptus violento che non ha avuto esiti drammatici solo per il pronto intervento di una pattuglia dei carabinieri di Asso. I militari hanno immobilizzato l'uomo, di nazionalità polacca, e lo hanno arrestato in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale. I servizi sociali indagheranno sulla situazione famigliare in cui vive il bambino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bambino non va a scuola e il vigile chiede perché: il padre lo aggredisce

QuiComo è in caricamento