Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

II Comune cancella il secondo lotto della Tangenziale (ma non lo dice)

Nonostante l'incredibile comunicato stampa diffuso dal Comune di Como questa sera - dove non si fa minimanente cenno alla questione, che pure a novembre fu il vero motivo del ritiro della variante al Pgt di Como dal calendario del consiglio...

como-orsenigo-tangenziale

Nonostante l'incredibile comunicato stampa diffuso dal Comune di Como questa sera - dove non si fa minimanente cenno alla questione, che pure a novembre fu il vero motivo del ritiro della variante al Pgt di Como dal calendario del consiglio comunale - dalle carte di Palazzo Cernezzi sparisce in via definitiva il tracciato originario del secondo lotto della Tangenziale. Un atto che, sebbene completamente omesso nella comunicazione diramata dall'amministrazione con il notiziario del tardo pomeriggio di oggi, era la ragione sostanziale dello stop all'iter comunicato dall'assessore all'Urbanistica, Lorenzo Spallino, il 26 novembre scorso.

spallino-comune-22dic14Quel giorno, infatti, con una nota ufficiale, Palazzo Cernezzi spiegò così l'improvviso ritiro della variante al Pgt da parte della giunta: "Il consiglio regionale martedì 24 novembre ha approvato una risoluzione sul tema della tangenziale di Como e quindi gli uffici devono accertare se quanto deciso comporta modifiche alla cartografia della variante al Pgt prima dell'adozione - spiegò Spallino - A ciò si aggiunge che nella riunione pubblica del 23 novembre ci sono stati anticipati alcuni contributi da parte di associazioni di categoria ". Insomma, comprensibilmente Palazzo Cernezzi fermò le macchine per capire se grazie al voto milanese il tracciato originario del secondo lotto sarebbe potuto tornare nel "re" dei documenti urbanistici cittadini oppure no, "scacciato" una volta per tutte dal Pirellone. Oggi pomeriggio la variante è dunque tornata in giunta ed è stata approvata, prima di passare in consiglio comunale per l'adozione. E' dunque servito lo stop di questi 45 giorni per risuscitare l'unico progetto minimamente credibile di secondo lotto? No. E le probabilità che la tangenziale di Como, oltre che a pedaggio, rimanga il moncherino attuale si fanno altissime.

Il motivo è che a dispetto dell'approvazione in consiglio regionale di un ordine del giorno presentato al Def il 24 novembre scorso (la "risoluzione" a cui fece riferimento anche Spallino, ndr), nelle carte urbanistiche regionali il secondo lotto della Tangenziale, stralciato formalmente nel dicembre del 2014 con un voto del consiglio, in realtà non è mai stato reinserito. E, per legge, se quel tratto di strada non è presente nel Piano territoriale regionale, non può comparire né figurare nemmeno nel Pgt comasco (o nel caso di fattispecie nella variante che ora andrà a modificare il documento già in vigore). Dunque, siccome nei documenti urbanistici del Pirellone a oggi esiste soltanto il famoso tracciato alternativo Como-Orsenigo come ipotetico completamento della Tangenziale, quello apparirà anche nelle carte di Como. A dispetto del fatto che si tratti di nulla più che un tratto di pennarello senza progettazioni reali, basi solide né tantomeno piani finanziari di supporto.

lucini-paratie-6ott15-1E non è finita, perché a questo addio all'unico vero progetto di secondo lotto della tangenziale a favore di un'alternativa inesistente, quella stessa fantasmatica tratta Como-Orsenigo, presente nelle carte regionali e ora anche in quelle cittadine, confligge con due piani attuativi per altrettanti interventi edilizi nella zona su cui dovrebbe teoricamente passare. Un guaio enorme, per cui i privati - come ammise lo stesso sindaco Lucini, che scrisse anche a Maroni per protestare - sembrano già intenzionati ad avviare cause legali per un valore totale di circa 28 milioni di euro.

Insomma, non solo nei fatti (per quanto non raccontati dal Comune con i suoi organi di stampa) il secondo lotto della Tangenziale a oggi si può considerare morto e sepolto. L'alternativa, che nella realtà non esiste, potrebbe persino costare milioni di euro a Palazzo Cernezzi. Ps: Chi volesse capire quali notizie ha inteso diffondere il Comune oggi in merito a questa vicenda e all'approvazione odierna in giunta della variante al Pgt, che non cita mai le pur cruciali questioni legate al futuro della tangenziale, può cliccare questo link.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

II Comune cancella il secondo lotto della Tangenziale (ma non lo dice)

QuiComo è in caricamento