I crolli causati dal maltempo a Como

Con la luce del giorno si può comprendere meglio l'entità dei danni causati dal maltempo in città. Le abbondanti e incessanti piogge hanno causato almeno due crolli e frane che stanno causando rischi e disagi. La frana caduta a Civiglio ha isolato...

 

Con la luce del giorno si può comprendere meglio l'entità dei danni causati dal maltempo in città. Le abbondanti e incessanti piogge hanno causato almeno due crolli e frane che stanno causando rischi e disagi. La frana caduta a Civiglio ha isolato alcune abitazioni in via alla Grotta e ha richiesto l'intervento dei vigili del fuoco per sgombrare la carreggiata che, però, rimane inagibile. Fango, terra e massi sono caduti sulla strada e hanno trascinato a valle trenta metri lineari di guardrail. "La situazione è abbastanza critica e complicata - ha spiegato il sindaco Mario Lucini - e finché non smette di piovere non si può intervenire ma cerchieremo di aprire un passaggio pedonale per gli abitanti di Civiglio rimasti isolati".

Il Comune dovrà farsi carico, probabilmente, anche dei costi di sistemazione e messa in sicurezza della zona a ridosso dell'area ex Ticosa dove ieri pomeriggio è crollato un lungo pezzo del muro di contenimento tra il parcheggio del Cash and Carry e l'area della vecchia tintostamperia abbattuta. Il muro, infatti, sembra sia di proprietà comunale. Un vero smacco per l'amministrazione che dovrà attingere alle casse comunali per sistemare un'area di cantiere ferma da anni a causa della bonifica del sottosuolo non ancora conclusa. Una frana si è verificata anche a Parè. Seguiranno aggiornamenti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento