I carabinieri chiudono l'Hotel Volta di Canzo: titolare arrestato per sfruttamento dei dipendenti

Un luogo di vacanza per i clienti, ma un lager per i dipendenti (tutti in nero)

"Creepy Hotel", letteralmente "albergo da brividi". Così è denominata l'operazione effettuata dai carabinieri di Asso e dei colleghi del nucleo Ispettorato del Lavoro di Como insieme agli uomini dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro. L'inchiesta ha portato alla chiusura dell'Hotel Volta di Canzo, situato in via Alessandro Volta e all'arresto del titolare Adriano Nuciforo. Pesanti le accuse contenute nella denuncia: intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno scoperto che all'interno della struttura alberghiera lavoravano solo persone senza contratto a condizioni a dir poco di sfruttamento. Oltre ad essere senza contratto due delle nove persone che hanno lavorato nell'Hotel Volta sono risultate addirittura senza permesso di sggoriono.
Insomma, l'abergo di via Volta a Canzo era, in virtù delle seu 3 stelle, un bel luogo di vacanza per i clienti, ma una sorta di lager per chi ci lavorava. Non solo, oltre ai reati di sfruttamento del lavoro e di intermediazione illegittima i vigili del fuoco hanno riscontrato alcune irregolarità in materia di sicurezza. Basta dire che l'ultima revisione di uno degli estintori risale al 1999.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • Lago di Como, Chiara Ferragni a Blevio con Fedez e la pizza clandestina

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • Sagre e street food: un goloso fine settimana a pochi chilometri da Como

  • Lo ha ucciso con un coltello: chi è l'assassino di Don Roberto Malgesini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento