Cronaca

Ha investito Maurizio Punzi: fermato a Milano

Fermato Carmine Cirillo, 39 anni di Torre del Greco ma residente a Milano: è lui l'uomo che ha investito e ucciso Maurizio Punzi la notte tra giovedì e venerdì scorsi. Questa notte i carabinieri di Cantù, impegnati nelle ricerche dell'uomo che ha...

cirillo

Fermato Carmine Cirillo, 39 anni di Torre del Greco ma residente a Milano: è lui l'uomo che ha investito e ucciso Maurizio Punzi la notte tra giovedì e venerdì scorsi. Questa notte i carabinieri di Cantù, impegnati nelle ricerche dell'uomo che ha ucciso il titolare del Bar "Cher Ami" di Cucciago, hanno individuato e fermato il pirata che aveva abbandonato in punto di morte Punzi subito dopo l'incidente. I militari della stazione di Cantù, coadiuvati nelle indagini dal Nucleo Operativo della Compagnia di Cantù, hanno prelevato tutti i video di ogni bar, ristorante, azienda e casa privata che si affacciasse sulla via di Cucciago ove era avvenuto l'incidente.

Dall'analisi delle immagini, si è visto chiaramente non il momento del sinistro, ma alcuni movimenti e azioni di Carmine Cirillo prima che si mettesse alla guida del Renault Kangoo con cui ha ucciso il barista di Cucciago. Cirillo, infatti, la sera del 10 maggio si era recato da Milano, città di residenza, a Cucciago a bordo del furgoncino rubato il 28 marzo 2013 da un'azienda della Bassa Comasca. Arrivato in zona, è prima andato in una pizzeria di Cantù per poi andare in un bar di Cucciago, da cui è uscito ubriaco proprio pochi minuti prima dell'incidente. Da anni residente a Milano, quando ha visto i carabinieri che lo attendevano sotto casa è scoppiato in lacrime e si è fatto fermare senza opporre alcuna resistenza. Ai militari ha confessato, con la voce rotta nel pianto, di essere stato effettivamente lui ad uccidere Punzi e che aveva paura a costituirsi perché sapeva che il furgone su cui viaggiava era rubato. Pur non volendo dire ai Carabinieri da chi si fosse procurato il Kangoo, ha confermato la ricostruzione del tragico episodio, aggiungendo che poco prima del sinistro era uscito da un bar di Cucciago ove aveva bevuto moltissimo. Dopo essersi messo alla guida del mezzo per tornare a casa a Milano, ha imboccato contromano la via per Cantù del Comune di Cucciago, proprio nello stesso momento in cui, dal senso opposto della carreggiata, stava arrivando speditamente la motocicletta del barista di Cucciago.

L'impatto è stato inevitabile e terribile. Cirillo preso dal panico, non ha saputo cosa fare, decidendo, pertanto, di fuggire per i fitti boschi della zona. Dopo una notte passata all'addiaccio, è riuscito a raggiungere la stazione Ferroviaria FNM di Cantù-Asnago e ha preso il primo treno per Milano. Cirillo è incensurato, cosa che non ha facilitato i carabinieri nelle sue ricerche. I militari dell'Arma ci sono riusciti, tuttavia, sfruttando alcuni video di sorveglianza e confrontandoli con i risultati di alcuni controlli delle pattuglie dei carabinieri, tra i quali risultavano alcuni controlli proprio nei confronti di Cirillo nel canturino in queste ultime settimane. Confrontare le immagini con l'attività preventiva dell'arma sul territorio, pertanto, non è stato difficile, tanto da portare i militari a chiudere in fretta il cerchio attorno al pirata. Cirillo in questo momento si trova al carcere di Como in stato di fermo in attesa della convalida. Maurizio Punzi era molto amato sia a Cantù, ove abitava, sia a Cucciago, ove aveva un bar molto frequentato specie dai giovani. Le popolazioni dei due Comuni , nell'apprendere la notizia della morte dell'amato barista per mano di un pirata a bordo di un mezzo rubato, sono rimaste molto scosse venerdì. Ma oggi, quando in Chiesa a Cucciago il sacerdote ha annunciato che il bandito è stato preso dai carabinieri, la popolazione ha esultato e pregato in memoria del loro caro amico. Lo stesso sindaco di Cantù, Claudio Bizzozzero, assistito da alcuni carabinieri della compagnia di Cantù, ha dato la notizia del fermo del cittadino italiano alla vedova ed alle figlie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha investito Maurizio Punzi: fermato a Milano

QuiComo è in caricamento