rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca Erba

Scomparsa di Greta Spreafico: c'è un indagato

La procura di Rovigo ha un sospettato: non si hanno notizie della 53enne di Erba dallo scorso 4 giugno

C'è una svolta nel caso della scomparsa della 53enne di Erba, Greta Spreafico. La donna, di cui non si hanno notizie da 10 mesi, dallo scorso 4 giugno è stata vista l'ultima volta a Porto Tolle, in Veneto dove era andata per vendere un appartamento del nonno ma non si è mai presentata all'appuntamento con il notaio. Ora la procura di Rovigo starebbe indagando su un sospettato e non più a carico di ignoti. A rivelarlo l'investigatore Ezio Denti nella trasmissione Iceberg di Telelombardia, condotta da Marco Oliva. Non si conosce il nome di questa persona e nemmeno il reato contestato anche se verosimilmente potrebbe trattarsi di omicidio e non più di sequestro di persona. 

L'ultimo messaggio

L'ultimo messaggio lo ha mandato al compagno Gabriele alle tre della stessa notte in cui le telecamere hanno ripreso l'ultima volta la sua auto.

La loro storia d'amore è nata grazie alla passione per la musica. Greta e Gabriele si conoscono già da trent'anni ma la loro relazione è iniziata solo recentemente. Greta stava vivendo un periodo molto difficile, a causa di una malattia. 

La 53enne di Erba si trovava a Porto Tolle, località Ca' Tiepolo per vendere la casa del nonno. Avrebbe avuto il rogito e l'incontro con il notaio il giorno dopo la scomparsa: non si è mai presentata. Su richiesta dei carabinieri Comaschi i colleghi di Porto Tolle hanno svolto alcune ricerche ma essendo una maggiorenne la denuncia è di allontanamento di persona. Greta è stata vista andare via dal bar a bordo della sua auto, una Kia Picanto Nera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa di Greta Spreafico: c'è un indagato

QuiComo è in caricamento