Cronaca

"Gli svizzeri guidano male, colpa del cattivo esempio degli italiani"

Se gli svizzeri guidano male è colpa del cattivo esempio degli italiani. A dirlo è la polizia cantonale del Ticino in occasione del bilancio 2012 su incidenti e violazioni al codice della strada. Il commento ai dati diffuso attraverso il...

Se gli svizzeri guidano male è colpa del cattivo esempio degli italiani. A dirlo è la polizia cantonale del Ticino in occasione del bilancio 2012 su incidenti e violazioni al codice della strada. Il commento ai dati diffuso attraverso il comunicato stampa è eloquente: "Il modello di guida svizzero è messo sempre più alla prova dalla mobilità e dal sistema traffico della vicina penisola, dove la massa di utenti in continuo aumento modifica lentamente anche le abitudini locali. Gli sporadici controlli sul territorio cantonale non riescono a contenere l'aumento di infrazioni medio gravi e gravi". Insomma, secondo la polizia cantonale gli italiani alla guida sulle strade ticinesi sono la causa dell'aumento delle infrazioni al codice della strada, ma anche della modifica "delle abitudini" locali".

Il comandante della polizia locale di Como non commenta nel merito le affermazioni dei colleghi oltre confine, ma ci tiene a fare la sua considerazione: "C'è lo svizzero che guida bene e quello che guida male, così come c'è l'italiano ligio alle regole del codice della strada e quello che le infrange. Non me la sentirei mai di dire che gli italiani guidano meglio degli svizzeri o viceversa".

Veniamo a qualche numero sulla circolazione stradale in Ticino: nel 2012 ancora in diminuzione gli incidenti, sono stati constatati 4.879 incidenti (di cui 352 in autostrada, poco meno del 75% all'interno delle località). Rispetto al 2011 si tratta di una riduzione del numero dei sinistri del 6,6% con una diminuzione del numero dei feriti (-7,3%), in particolare di quelli gravi (-12,6%), con 16 morti in altrettanti incidenti (+2% rispetto al 2011). Gli utenti di veicoli a due ruote ed i pedoni permangono le categorie maggiormente esposte a rischi. Le infrazioni che sono alla base degli incidenti stradali e dell'infortunistica sono: il mancato rispetto dei pedoni, la circolazione alla guida di veicoli a motore malgrado la revoca, lo stato fisico alterato dei conducenti, la disattenzione alla guida, la velocità inadeguata su tutti i generi di strade, i sorpassi a destra in autostrada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli svizzeri guidano male, colpa del cattivo esempio degli italiani"

QuiComo è in caricamento