Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Giuseppe Ravizza, il sub comasco non ha avuto un malore ma è annegato

Giuseppe Ravizza, il sommozzatore morto nelle acque del lago di Como vicino a viale Geno domenica 13 novembre 2011, è deceduto per annegamento. A dirlo è l'autopisa, disposta sul corpo. In un primo momento si era ipotizzato un malore improvviso...

Giuseppe Ravizza, il sommozzatore morto nelle acque del lago di Como vicino a viale Geno domenica 13 novembre 2011, è deceduto per annegamento. A dirlo è l'autopisa, disposta sul corpo. In un primo momento si era ipotizzato un malore improvviso, ma così non è. Un indizio sui motivi dell'annegamento è arrivato dalla strumentazione usata da Ravizza per l'immersione: il profondimetro del suo orologio è stato trovato guasto. ravizza potrebbe essere stato tratto in inganno ed essere sceso a profondità maggiori di quelle preventivate (40 metri, meentre il suo corpo è stato trovato a 54). Poi è successo qualcosa, ma ancora non è chiaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Ravizza, il sub comasco non ha avuto un malore ma è annegato

QuiComo è in caricamento