Cronaca

Per i giardini a lago un concorso internazionale. Come per le paratie

La giunta oggi ha dato il via libera alla sottoscrizione di un apposito protocollo d’intesa con i partner del concorso internazionale per la riqualificazione dei giardini a lago.  Così come era stato deciso lo scorso novembre dalla giunta la...

La giunta oggi ha dato il via libera alla sottoscrizione di un apposito protocollo d'intesa con i partner del concorso internazionale per la riqualificazione dei giardini a lago. Così come era stato deciso lo scorso novembre dalla giunta la riqualificazione dei giardini a lago verrà progettata attraverso l'indizione di un concorso internazionale il cui bando sarà predisposto dall'amministrazione comunale insieme alla Camera di Commercio, all'Ordine degli Architetti e ad Ance (Associazione nazionale costruttori edili) e oltre ai giardini a lago comprenderà la progettazione dell'area intorno allo Stadio Sinigaglia.

Il concorso dovrà prevedere lo sviluppo di una soluzione progettuale "preliminare" di riqualificazione dei giardini a lago all'interno di una più ampia soluzione ("idea") di riqualificazione generale di tutta l'area che a partire dai giardini a lago, ricomprende lo stadio e gli edifici razionalisti limitrofi. Il progetto vincitore sarà acquisito dal Comune di Como e al professionista vincitore potrà essere affidato l'incarico per lo sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva. In tal modo il progetto sarà poi posto a base di gara per il successivo appalto dei lavori. Il Comune, da parte sua, metterà a disposizione per l'area dei giardini a lago un finanziamento di 2 milioni e 650mila euro. I contributi che Camera di Commercio ed Ance si sono resi disponibili ad erogare verranno invece utilizzati per promuovere il concorso e per premiare le migliori soluzioni progettuali.

Il protocollo d'intesa che dovrà essere sottoscritto stabilirà obiettivi, ruoli e conseguenti impegni da assumere, tra i quali in primis l'istituzione di un comitato tecnico-scientifico che dovrà definire il tema, l'oggetto del concorso e le modalità di svolgimento.

Anche per la riqualificazione del lungolago è stato indetto un concorso internazionale di idee. Il progetto vincitore avrebbe dovuto ridisegnare gli arredi e l'aspetto puramento estetico del lungolago dopo lo scandalo del muro. In realtà il concorso di idee, lanciato dal presidente della Regione Lombardia in persona, Roberto Formigoni, ha rallentato e ostacolato il procedere del cantiere delle paratie. Inoltre il progetto vincitore non è stato accolto nella sua totalità. Quindi a cosa è servito? E' la domanda che si sono posti in tanti, soprattutto i politici dell'opposizione. La speranza è che l'idea de concorso internazionale dei giardini a lago si riveli veloce e vincente. Non come quello per le paratie. C'è da dire che i partener sono, in questo caso diversi: Camera di Commercio, Ordine degli Architetti e Ance di Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per i giardini a lago un concorso internazionale. Come per le paratie

QuiComo è in caricamento