rotate-mobile
Cronaca

Il gestore di slot machine che si è intascato 700mila euro di giocate

La guardia di finanza aveva notato anche un tenore di vita sopra le sue possibilità

Aveva il compito di raccogliere gli incassi delle slot machine e riversarli all'amministrazione monopoli per la parte di competenza. Ma le fiamme gialle di Varese (gruppo di Busto Arsizio) hanno smascherato l'uomo che in realtà si è appropriato indebitamente di 707mila euro. Questo avveniva specialmente quando andava a prelevare i soldi alle macchinette in quella che in gergo viene chiamata operazione di “scassettamento”. I conti però non tornavano. La parte mancante dei versamenti è stata determinata sulla base di un calcolo effettuato dai contatori per le AWP (new slot) e i BET per le VLT (videolottery).

Dalle indagini eseguite è anche emerso come l'indagato avesse uno stile di vita altamente sopra le sue possibilità: macchine di grossa cilindrata, locali di lusso in compagnia di giocatori famosi di serie A e una villa in Sardegna, oltre alla sua passione per i casinò. Al termine delle operazioni sono stati sequestrati 1 appartamento di lusso e relativo box, 3 terreni, quote di capitale di una società, disponibilità finanziarie giacenti su cinque conti bancari, per un valore complessivo pari a circa mezzo milione di euro. Dopo i mancati versamenti è intervenuta anche una sospensione dell'esecuzione dei giochi, attraverso il blocco da remoto delle macchine e, per effetto della diffida della società concessionaria, i rapporti contrattuali intercorrenti tra le due società sono stati risolti per inadempimento del gestore. Il 54enne di Busto Arsizio, é stato sottoposto a misura cautelare interdittiva.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gestore di slot machine che si è intascato 700mila euro di giocate

QuiComo è in caricamento