Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Gestione del Lido di Villa Olmo, il Tar dà ragione al Comune di Como

Respinta la richiesta della Sport Management di annullamento della sospensione dell'aggiudicazione

Il Lido di Villa Olmo chiuso

Per il Lido di Villa Olmo arriva oggi, lunedì 16 luglio, il pronunciamente del Tar che non lascia spazio agli equivoci: la richiesta di Sport Management di annullare il provvedimento di sospensione adottato dal Comune è stata respinta con queste motivazioni:  "Ritenuto che non sussista il necessario fumus boni iuris del ricorso, in considerazione della falsità della dichiarazione resa dal rappresentante legale della società istante (la Ssd Sport Management S.p.a, ndr) in merito alla mancata sussistenza di condanne alle quali consegua l’incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Quarta), respinge la domanda incidentale di sospensione".
In altre parole ha ragione il Comune di Como che aveva sospeso l'aggiudicazione della gestione del Lido di Villa Olmo alla Sport Management. Una sentenza che per i vecchi gestori del Lido rappresenta una prima piccola vittoria. Giorgio Porta è però molto cauto: "La sentenza del Tar sicuramente è per noi motivo di soddisfazione, a conferma delle nostre ragioni. Ma quella di oggi non è la vittoria definitiva". Tutto ciò, eviodentemente, non significa che il Lido potrà riaprire a breve, è del tutto probabile che dovrà essere fatto un nuovo bando. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione del Lido di Villa Olmo, il Tar dà ragione al Comune di Como

QuiComo è in caricamento