menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gemelli uccisi dal padre, l'esito degli esami: non erano stati sedati

Mario Bressi ha strangolato i suoi figli Diego e Elena lo scorso 27 giugno a Margno. I primi esiti tossicologici parlano chiaro: nessuna sedazione

Un altro atroce dettaglio si aggiunge alla terribile storia dei due gemelli, Diego e Elena, di soli 12 anni, strangolati ed uccisi dal loro padre, Mario Bressi (poi suicida) a Margno durante una vacanza. 

Abbiamo parlato a lungo della tragica vicenda, sia per la gravità del fatto che per la vicinanza territoriale (era intervenuto anche l'elisoccorso da Como) ed avevamo anche seguito i funerali dei due fratelli, nell'ultimo saluto difronte a migliaia di persone. 

È di ieri pomeriggio, 2 agosto, la notizia Ansa che aggiunge, se possibile, altro dolore: Mario Bressi non aveva sedato i suoi due bambini Diego ed Elena prima di strangolarli.

Questa notizia sarebbe filtrata dalla Procura di Lecco che avrebbe confermato l'esame tossicologico sul corpo dei due gemellini di soli 12 anni, trovati senza vita al mattino presto di sabato 27 giugno 2020, dalla mamma Daniela, arrivata da Gessate, nel Milanese, in una corsa disperata contro il tempo poichè allarmata da alcuni messaggi che le aveva spedito il marito.

Non sono giunte altre informazioni, ma è più che possibile che, non essendoci traccia di sedativi nei corpi dei due bimbi, gli stessi fossero coscienti quando il padre li ha uccisi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento