Furto all'Esselunga di Como, rubano 13 bottiglie di liquore: arrestati ed espulsi

Nei guai due rumeni

Hanno rubato alcolici dagli scaffali dell'Esselunga di via Carloni a Como nascondendo le bottilglie sotto le magliette sperando di farla franca, ma i loro movimenti non sono sfuggiti agli addetti alla sicurezza: per questo due rumeni sono stati arrestati. In manette, bloccati dalla polizia, sono stati V.C.D., 38 anni, e P.F.I., 22 anni, entrambi cittadini rumeni, giunti da poco in Italia, colti in flagranza del reato di furto aggravato.

Il furto

L'episodio verso le 15.45 di giovedì 16 maggio 2019: i due sono stati notati dall'addetto alla sicurezza aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali del supermercato, per poi rubare bottiglie di alcolici e nasconderle sotto le magliette. Il personale ha quindi chiamato la polizia: la pattuglia ha bloccato i due facendosi consegnare la refurtiva, ben 13 bottiglie di liquore per un valore di circa 300 euro che i due rumeni nascondevano ancora sotto i vestiti.

L'arresto e l'espulsione

La merce è stata restituita e i due sono stati arrestati e portati nella camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo, conclusosi venerdì con la convalida dell’arresto e la condanna di entrambi alla pena di 6 mesi di reclusione con sospensione condizionale.
Dopo l’udienza i due sono stati condotti nuovamente in Questura al fine di vagliare la loro posizione in Italia e nei loro confronti si è proceduto all’espulsione mediante invito a lasciare il territorio dello Stato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Incidente mortale a Turate: la vittima è un pensionato di Gerenzano

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Nutella Biscuits mania, svuotati supermercati di Como

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

Torna su
QuiComo è in caricamento