Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Funghi, aumentano le quantità confiscate

I dati arrivano dall'Asl di Como. Intossicazioni da funghi: la stagione 2009 ha registrato una significativa riduzione delle persone che hanno dovuto ricorrere ai trattamenti del caso. Un solo caso di intossicazione da funghi non commestibili e...

Intossicazioni da funghi: la stagione 2009 ha registrato una significativa riduzione delle persone che hanno dovuto ricorrere ai trattamenti del caso. Un solo caso di intossicazione da funghi non commestibili e tre casi dovuti a funghi commestibili (Clitocybe nebularis- "Fung de la nebbia") consumati poco cotti e non sbollentati, rispetto ai 4 casi del 2008 (con 6 casi dovuti a funghi commestibili) del 2008. Nel 2007, invece i casi erano stati addirittura 7 e 19 quelli dovuti a funghi commestibili mal cucinati. E' aumentata invece la quantità di funghi confiscati ( 71 Kg rispetto ai 42Kg del 2008 e ai 22 kg del 2007)

e il numero degli utenti ( 277 nel 2009, 224 nel 2008 e 154 nel 2007) che si sono rivolti agli Ispettorati micologici dell'ASL di Como. E con il sopraggiungere della primavera, dal mese di aprile è ripresa l'attività del servizio gratuito di riconoscimento dei funghi a beneficio dei raccoglitori, così da consentire la disponibilità anche agli appassionati di funghi primaverili. Oltre gli Ispettorati micologici, presenti fino a tutto il mese di novembre nei vari Distretti dell'Asl (Como, Bellagio, Menaggio, Dongo, Cantù, Erba, Lomazzo, Olgiate Comasco) da agosto fino a novembre sarà in funzione anche fuori dai normali orari di lavoro, di notte, nei festivi e prefestivi un servizio di pronta disponibilità micologica, in grado di intervenire, su segnalazione dei medici e dei pronto soccorso per individuare le specie fungine causa di eventuali intossicazioni a favore di una terapia mirata. Gli esperti non si stancano di ribadire l'appello che può davvero salvare la vita: è necessario evitare di consumare funghi che non siano ben conosciuti o che non siano stati preventivamente controllati da persone in grado di determinarne con sicurezza la commestibilità, come avviene negli Ispettorati micologici dell'ASL.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funghi, aumentano le quantità confiscate

QuiComo è in caricamento