Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Minitransport, frode fiscale da 400 milioni: 4 arresti

Una nuova maxi frode fiscale è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Como. Coinvolta un'azienda comasca, Minitransport di Montano Lucino. Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Como ha eseguito quattro ordinanze di...

minitransport

Una nuova maxi frode fiscale è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Como. Coinvolta un'azienda comasca, Minitransport di Montano Lucino. Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Como ha eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare e ha provveduto al sequestro di numerosi beni immobili per un valore di oltre 18 milioni di euro nei confronti di 26 persone indagate. L'indagine è affidata al pm Massimo Astori della Procura di Como.

L'attività d'indagine svolta ha permesso alle Fiamme Gialle di ricostruire il meccanismo fraudolento messo in atto dalla nota azienda di trasporti e logistica della Lombardia nel periodo 2008-2009. La frode avveniva ttraverso l'emissione di migliaia di fatture false da parte di società cartiere riconducibili agli indagati. Le fatture attestavano scambi commerciali di prodotti tessili che venivano acquistati da operatori della Unione Europea per essere rivenduti, a conclusione di un giro vizioso che coinvolgeva numerose società situate sull' intero territorio nazionale, ai medesimi soggetti esteri. "A rendere particolarmente insidioso il sistema di frode - spiegano dalla Guardia di Finanza - ha contribuito l'esibizione, da parte degli indagati, di documentazione bancaria (estratti conto) abilmente alterata che, oltre ad ostacolare le indagini, serviva a rendere verosimili le operazioni commerciali rivelatesi invece fittizie".

Le cifre della frode sono decisamente importanti: è stata fino ad oggi accertata l'omessa dichiarazione di redditi per 343 milioni di euro, Iva evasa per più di 62 milioni di euro, e emissione ed utilizzo di fatture false per oltre 246 milioni di euro. Nel corso dell'operazione scattata questa mattina sono state perquisite 5 abitazioni ed eseguiti i sequestri di 128 immobili, tra terreni e fabbricati, ubicati sull'intero territorio nazionale per un valore di oltre 18 milioni di euro.

Le società complessivamente coinvolte sono 28, di cui 5 estere (in Romania e Polonia), e le altre dislocate sul territorio nazionale (Lombardia, Piemonte, Campania); ben 14 società sono risultate essere evasori totali. I reati contestati a vario titolo sono l'associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale e l'emissione ed utilizzo di fatture false, oltre a numerose violazioni alla normativa fiscale.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minitransport, frode fiscale da 400 milioni: 4 arresti

QuiComo è in caricamento