Francesco Roscino di Conversano, il ragazzo morto a Brienno

E' caduto in un canalone insieme alla fidanzata. Lei è rimasta illesa

Intervento del soccorso alpino a Brienno

Si chiamava Francesco Roscino, aveva 30 anni ed era originario di Conversano. Stava camminando nei boschi sopra Brienno con la ragazza, una polacca di 26 anni, quando poco dopo le 17 di mercoledì 25 ottobre,, nel tentativo di ritornare in paese, è scivolato in un canalone precipitando per circa 40 metri. Anche la ragazza è caduta ma è riuscita a fermarsi dopo pochi metri aggrappandosi ad alcune piante. Francesco Roscino, invece, è caduto rovinosamente. 

La ragazza è riuscita a telefonare al suo datore di lavoro, un albergatore della provincia, il quale ha allertato i soccorsi. La ragazza si trova nel Comasco per lavorarere come guida turistica. I soccorsi sono giunti dopo poco ma il luogo dell'incidente (località Scala Santa) è così impervio che il medico del 118 si è dovuto calare con il verricello dall'elicottero del 118. Il medico non ha potuto fare altro che constatare la morte di Francesco Rocino.

Viste le condizioni non favorevoli per il recupero della salma si è deciso di effettuare tali operazioni solo all'indomani con condizioni meteo e di visibilità migliori. Sono stati allertati anche gli uomini del Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico della delegazione lariana.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

Torna su
QuiComo è in caricamento