Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Fondazione Volta, Amura ufficialmente direttore. Il suo compenso sale a 60mila euro

Ufficialità e piccola sorpresa. Dall'ultimo consiglio di amministrazione della Fondazione Volta emerge finalmente e definitivamente il compenso del nuovo (ora a tutti gli effetti) direttore dell'ente con sede alla Villa del Grumello, Salvatore...

Cultura, Amura replica a Gaddi. Offendendo lui (e noi)

Ufficialità e piccola sorpresa. Dall'ultimo consiglio di amministrazione della Fondazione Volta emerge finalmente e definitivamente il compenso del nuovo (ora a tutti gli effetti) direttore dell'ente con sede alla Villa del Grumello, Salvatore Amura. La cifra finale non consiste nei 50mila euro lordi di cui si è ufficiosamente parlato e polemizzato molto nel cuore dell'estate scorsa, ma è salita (sempre al lordo) a quota 60mila euro. Somma sostanziosa, dunque, che però va considerata da spalmare su tutto il periodo di per cui sarà valida la nomina di Amura quale direttore della Fondazione, ossia fino al 31 dicembre 2016. A questo punto, dunque, vista la ratifica ufficiale da parte del cda, sembra superata definitivamente la questione circa la possibilità o meno dell'ente di assumere direttamente, ossia senza un bando aperto, la professionalità per questo ruolo chiave. Una perplessità sollevata già nei mesi scorsi soprattutto in relazione alla presenza ai soci e ai capitali pubblici che in parte sostanziano la Fondazione stessa.

Intanto, formalizzata la nomina di Amura, per la Fondazione è già alle viste l'esito della prima vera grande sfida intrapresa dalla nascita a oggi: la scelta della città capitale italiana della cultura per l'anno prossimo, che sarà proclamata entro il 30 ottobre e per cui - come noto - Como concorre assieme ad altre nove città sfidanti.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Volta, Amura ufficialmente direttore. Il suo compenso sale a 60mila euro

QuiComo è in caricamento