Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Cernobbio, 2

Lido di Villa Olmo, Finanza in Comune: acquisiti gli atti del bando di concessione

L'appalto finito davanti al Tar e al Consiglio di Stato finisce sotto la lente d'ingrandimento delle fiamme gialle

Sarebbe potuta essere una stagione stepitosa, viste le premesse meteo, per il Lido di Villa Olmo. Invece sarà la più nera degli ultimi 30 anni. E questa volta il clima non c'entra nulla. La querelle in atto a colpi di ricorsi e controricorsi legali tra gli ex storici gestori Maurizio Locatelli e Giorgio Porta e la società veronese Sport Management (a cui è stato revocato l'affidamento dell'appalto per la gestione del lido) non l'unico inghippo che ostacola la riapertura della struttura balneare. La Guardia di Finanza di Como si è presentata negli uffici di Palazzo Cernezzi e ha acquisito gli atti relativi al bando già finito più volte davanti al Tar e al Consiglio di Stato. 

Mentre esplode il caldo e le rive del Lario si riempiono di turisti, sul Lido di Villa Olmo - per oltre trent'anni il mare dei comaschi - regna la desolazione.

Il sindaco Mario Landriscina non si è detto affatto preoccupato: "Che ben venga ogni azione volta a fare chiarezza. La guardia di finanza si è comportta in modo molto professionale, ma non ho informazioni riguardo al motivo di tale acquisizione d'atti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lido di Villa Olmo, Finanza in Comune: acquisiti gli atti del bando di concessione

QuiComo è in caricamento