Cronaca

Festa del Sacrificio, interviene Iantorno: "Nessuno sgozzamento in piazza, è festa di fede"

Mentre infuria la polemica politica alimentata soprattutto dalla Lega Nord, oggi l'assessore alla Legalità e ai Diritti, Marcello Iantorno, interviene sulla concessione data dal Comune di Como alla comunità islamica per celebrare la "Festa del...

Assessore Marcello Iantorno, presidente commissione elettorale

Mentre infuria la polemica politica alimentata soprattutto dalla Lega Nord, oggi l'assessore alla Legalità e ai Diritti, Marcello Iantorno, interviene sulla concessione data dal Comune di Como alla comunità islamica per celebrare la "Festa del Sacrificio" in piazza d'Armi, a Muggiò, il prossimo 23 settembre.

"Quella del Sacrificio è una festa della fede - ribatte l'assessore di Palazzo Cernezzi - Per legge costituzionale il Comune è ugualmente rispettoso verso tutti gli orientamenti religiosi e ciò non ha nulla che vedere con gli episodi di brutalità dell'ISIS o delle realtà violente e intolleranti di alcune forze e Stati di orientamento musulmano che fermamente sono condannati da tutto il mondo civile. Sono anni che la giunta di Como, anche la precedente amministrazione, concede lo spazio per la festa del Sacrificio e tutto è sempre avvenuto alle condizioni previste dai regolamenti comunali e delle leggi nazionali. In ogni caso, non è stato chiesto o autorizzato alcun sgozzamento di animali sul piazzale. Nel caso di festeggiamenti rituali, il cibo, come comunemente avviene, è acquistato nei negozi della città. Finora la comunità islamica nelle feste autorizzate è stata rispettosa del corretto uso degli spazi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa del Sacrificio, interviene Iantorno: "Nessuno sgozzamento in piazza, è festa di fede"

QuiComo è in caricamento