Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Fermato per un controllo: smette di distribuire "spillette" e abbandona il centro storico

Forse tornerà, o forse no. Forse il controllo effettuato da una pattuglia dei carabinieri questa mattina è stato sufficiente a farlo desistere e farlo allontanare dal centro storico almeno per un po' di tempo. Avete presente quei volontari (...

Fermato per un controllo: smette di distribuire "spillette" e abbandona il centro storico

Forse tornerà, o forse no. Forse il controllo effettuato da una pattuglia dei carabinieri questa mattina è stato sufficiente a farlo desistere e farlo allontanare dal centro storico almeno per un po' di tempo. Avete presente quei volontari ( sedicenti tali) di quelle fantomatiche associazioni che operano a favore di comunità di tossicodipendenti o di famiglie e bambini indigenti? Uno di loro era in centro storico, all'incrocio tra via Luini e via Rusconi questa mattina. Aveva una targhetta appesa alla giacca e un plico di cartoline con spillette annesse da regalare ai passanti. Regalare per modo di dire, perché subito dopo averne messa una in mano al passante di turno assicurandolo che si tratta di un regalo, non esitava a chiedere insistentemente denaro in cambio del piccolo omaggio. Stessa scena anche con i ragazzini minorenni che, presi alla sprovvista o un po' intimoriti alla fine magari qualche moneta o qualche banconota l'hanno regalata.

Peccato che al passaggio di una pattuglia dei carabinieri l'uomo ha smesso subito di distribuire gli "omaggi" e ha finto di guardare una vetrina di scarpe. il suo atteggiamento non è passato inosservato. la pattuglia lo ha fermato poco dopo e lo ha identificato. Dopo circa dieci minuti (non si sa con quale esito) i militari si sono allontanati. ma si è allontanato anche l'uomo che ha smesso, dunque, di chiedere soldi a nome di chissà quale associazione e in nome di chissà quale opera di beneficenza.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato per un controllo: smette di distribuire "spillette" e abbandona il centro storico

QuiComo è in caricamento