Cronaca

Fermato per ora l'abbattimento dei daini

Dopo le proteste per la decisione di autorizzare l'abbattimento di tutti i daini del territorio di Como e provincia, da Villa Saporiti arriva uno spiraglio di speranza per il futuro degli animali. Leonardo Carioni, commissario straordinario...

nota-stampa-daini

Dopo le proteste per la decisione di autorizzare l'abbattimento di tutti i daini del territorio di Como e provincia, da Villa Saporiti arriva uno spiraglio di speranza per il futuro degli animali. Leonardo Carioni, commissario straordinario dell'amministrazione provinciale comasca, ha fatto sapere di stare rivalutando la decisione che ha avallato su proposta del settore faunistico dell'Ente: "Io ho ascoltato le indicazioni del settore faunistico della Provincia, ma anche a seguito delle numerose proteste giunte all'Ente e messe in risalto dagli organi di informazione, credo sia doveroso rivalutare questa decisione. Di sicuro per questo anno in corso non ci sarà nessun abbattimento ma si cercherà di catturare i daini per ricollocarli in altre zone e luoghi dove non rappresentino un problema per la fauna e flora autoctona né per la viabilità".

Lo stesso dirigente del settore faunistico, Marco Testa, ha diffuso un comunicato stampa a doppia firma con la sub commissaria, Giuliana Longhi, in cui hanno spiegato le motivazioni alla base della decisione inizialmente presa (con tanto di riferimenti a termini di legge e valutazioni di enti specializzati). Nella nota stampa, però, viene anche affermato che: "Il programma di intervento verrà comunque realizzato privilegiando il ricorso - almeno per l'anno in corso - a metodi incruenti, consistenti in interventi preventivi di dissuasione, nonché di cattura di animali vivi e successiva traslocazione in altri territori, previa individuazione dei soggetti/Enti interessati e, solo in ultima ratio, attraverso l'abbattimento dei capi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato per ora l'abbattimento dei daini

QuiComo è in caricamento