Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Bregnano / Via Giuseppe Mazzini

Gli sparano e lo buttano giu dall'auto, in tasca aveva la contabilità della droga

Ancora in rianimazione il 40enne marocchino

Rimane in gravi condizioni e in prognosi rilevata l'uomo di 40 anni di origine marocchina che lo scorso venerdì è stato colpito da un'arma da fuoco e poi scaricato da un'auto in strada, davanti un bar di Bregnano. L'ipotesi più accreditata fin da subito dai carabinieri di Cantù, guidati dal maggiore Christian Tapparo, era che fosse un episodio legato ai boschi dello spaccio. I militari hanno sequestrato tutto quello che l'uomo aveva con se e tra le varie cose hanno trovato degli appunti, una sorta di "contabilità della droga". Con ogni sigla veniva indicato un tipo di stupefacente e di fianco i quantitativi e le somme che arrivavano anche a 20mila euro. Potrebbe essere quindi un episodio collegato a una lite tra spacciatori. Considerando che la presenza dei carabinieri e degli squadroni che battono a tappeto i boschi così detti della droga, sta rendendo la situazione molto tesa tra i vari pusher che si contendono le zone più sicure (che sono sempre meno) per poter incontrare i consumatori ma anche i fornitori delle grosse quantità necessaire allo spaccio. Il 40enne marocchino che ora è in ospedale è irregolare in Italia, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli sparano e lo buttano giu dall'auto, in tasca aveva la contabilità della droga
QuiComo è in caricamento