Cronaca

Falso made in Italy, sequestrate in dogana 5mila giacche fatte in Cina

  Le diciture facevano pensare a capi realizzati in Italia, ma in realtà erano tutti fatti in Cina. Gli uomini della guardia di finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali della sezione operativa territoriale hanno...

sequestro-giubbini-gdf

Le diciture facevano pensare a capi realizzati in Italia, ma in realtà erano tutti fatti in Cina. Gli uomini della guardia di finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali della sezione operativa territoriale hanno sequestrato al valico doganale commerciale un grosso carico di capi di abbigliamento per uomo e donna con etichetta riportante la "bandiera italiana" o la scritta '"italian design", in modo tale da indurre il consumatore a ritenere che fossero prodotti di origine italiana. Oltre 5mila giacche sono state sequestrate per violazione alla normativa sul made in italy.

Il carico, prodotto in Cina e arrivato in dogana attraverso la Repubblica Ceca, stava per essere immesso sul mercato italiano da una ditta individuale romana di un quarantenne cinese. Durante l'ispezione, tra le diverse tipologie di prodotti trovati all'interno del tir, l'attenzione dei militari si è concentrata su 57 cartoni contenenti 1.526 giubbini da donna e 3.600 giubbini da uomo" che riportavano le ingannevoli indicazioni.

Il titolare dell'azienda romana, che si apprestava a immetterli sul mercato, è stato denunciato per "importazione a fini di commercializzazione di prodotti recanti fallaci indicazioni di provenienza". Proseguono gli accertamenti per verificare se la composizione dei capi sequestrati non sia anche pericolosa per la salute dei consumatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso made in Italy, sequestrate in dogana 5mila giacche fatte in Cina

QuiComo è in caricamento