Cronaca

Expo, il Comune spende 57mila euro per promuovere Como via e-mail

Tra le varie attività incluse da Comune di Como nel programma "Como nel cuore d'Europa-Con l'Europa nel cuore", finanziato con risorse proprie sommate a 350mila euro della Regione (tra le iniziative previste: nuovo info-point sotto il Broletto...

Tutti i 58 comaschi in lizza per una nomina in società e Fondazioni

Tra le varie attività incluse da Comune di Como nel programma "Como nel cuore d'Europa-Con l'Europa nel cuore", finanziato con risorse proprie sommate a 350mila euro della Regione (tra le iniziative previste: nuovo info-point sotto il Broletto, rete WiFi gratuita e ad alta velocità, 3 stazioni di bike sharing) figura anche un servizio di e-mail marketing. A prima vista, nell'epoca di Facebook e Twitter, una scelta un po' fané ma comunque ritenuta valida dall'amministrazione cittadina per arrivare in maniera mirata nei pc e sugli smartphone di molte persone, specialmente potenziali turisti. In pratica, tramite la posta elettronica e un congruo numero di indirizzi mail qualificati, Palazzo Cernezzi intende promuovere la città, le sue bellezze, le sue attrattività soprattutto in concomitanza con l'Esposizione Universale.

Per aggiudicare questo servizio del pacchetto complessivo, il Comune ha scelto il metodo della procedura negoziata con alcune società/aziende specializzate. Una commissione di gara ha valutato l'unica offerta pervenuta, con un ribasso sulla base d'asta minimo: 1%. E quindi il servizio è stato assegnato a questa società, la ditta Teradata Italia srl. Ma quanto spenderà Palazzo Cernezzi (sfruttando anche i fondi regionali) per spedire come minimo un milione e mezzo di e-mail promozionali? 46.976 euro, più Iva. 57.311 euro totali. Cinquantasettemilatrecentoundici euro. Cara mail, ti scrivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo, il Comune spende 57mila euro per promuovere Como via e-mail

QuiComo è in caricamento