Expo, per Como 350mila euro dalla Regione

Per Expo Como può contare su 350mila euro stanziati da Regione Lombardia, più altri 500mila messi a disposizione dalla stessa amministrazione comunale del capoluogo. Sono i numeri emersi questo pomeriggio nella conferenza stampa che si è svolta...

 

Per Expo Como può contare su 350mila euro stanziati da Regione Lombardia, più altri 500mila messi a disposizione dalla stessa amministrazione comunale del capoluogo. Sono i numeri emersi questo pomeriggio nella conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Cernezzi e alla quale hanno partecipato l’assessore regionale al Turismo Mauro Parolini, il sindaco Mario Lucini e i rappresentanti delle categorie e associazioni economiche del territorio.

I fondi regionali serviranno a cofinanziare progetti in funzione di Expo 2015. Il Pirellone, infatti, ha messo a disposizione risorse pari a 11 milioni euro, 4 dei quali destinati ai Comuni capoluogo di provincia e 7 per i Comuni non capoluogo per iniziative riguardanti progetti turistico-commerciali che ambiscono a durare anche dopo l’esposizione universale.

A Como arriveranno 350mila euro a cui andranno aggiunti i 500mila euro messi a disposizione dall’amministrazione per un valore complessivo di 850mila euro. Il progetto, “Como: nel cuore d’Europa. (L’Europa nel cuore)”, è stato congiuntamente seguito da cinque assessorati: quello al Turismo (Luigi Cavadini), al Commercio (Gisella Introzzi), all’Urbanistica (Lorenzo Spallino), alla Mobilità (Daniela Gerosa) e all’Informatizzazione. Il sindaco di Como Mario Lucini ha anticipato un’ importante novità che riguarderà la città durante il periodo di Expo: una navetta che durante i week end collegherà gli autosili periferici con il centro città. Una parte dei finanziamenti per il progetto serviranno per la realizzazione di una copertura wifi gratuita in città nelle aree di piazza Duomo, Villa Olmo e ai giardini a Lago, per una riqualificazione funzionale del Broletto dove verrà posizionato un infopoint, per nuove applicazioni per pubblicizzare le aree di sosta e i punti vendita. roberto-cassani-1

Una voce fuori dal coro è stata quella di Roberto Cassani, presidente degli albergatori e direttore dell’Hotel Metropole Suisse di Como, che ha espresso forti criticità sul numero di visitatori e turisti che arriveranno a Como in vista di Expo 2015. “Si continua a dire che a Como arriveranno circa 7 mila turisti al giorno durante Expo - ha sottolineato Cassani - Ad oggi però non abbiamo ricevuto ancora nessuna prenotazione”. Presenti all’incontro tutte le associazioni di categoria del territorio. Confcommercio, Confesercenti, Unindustria, Camera di Commercio, Confartigianato, CNA, Compagnia delle Opere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento