Mercoledì, 16 Giugno 2021

Il 2011 della GdF di Como: scovati 62 evasori totali e 64 milioni di Iva evasa

Como.  728 milioni di euro recuperati, scoperti 62 evasori totali, 113 soggetti denunciati per reati fiscali, 14 milioni di euro recuperati grazie alle confische e ai sequestri.  Per non paralare poi di circa 66 milioni di euro in valuta e titoli...

Como. 728 milioni di euro recuperati, scoperti 62 evasori totali, 113 soggetti denunciati per reati fiscali, 14 milioni di euro recuperati grazie alle confische e ai sequestri. Per non paralare poi di circa 66 milioni di euro in valuta e titoli recuperati ai valichi di confine. Sono soltanto alcuni dei dati illustrati dalla Guardia di Finanza durante la conferenza che si è tenuta stamani all’ex casa del fascio. Un consuntivo dell’anno 2011 che è stato illustrato dal Colonnello Marco Pelliccia, insieme al Capitano Felice Cicchetti del ROAN.

Lotta all'evasione

Durante l’anno appena trascorso sono stati 113 i soggetti denunciati per reati fiscali, principalmente per aver presentato al fisco dichiarazioni fraudolente o infedeli, omessa dichiarazione, utilizzazione ed emissione di fatture false, o distruzione/occultamento di documenti contabili. In tutto sono state 1000 le ispezioni fiscali e 49 le indagini bancarie. L’attività svolta ha consentito di recuperare 728 milioni di euro, con un incremento del 50% rispetto al 2010, quando erano stati recuperati 488 milioni. E’ stata accertata anche un’evasione di IVA per oltre 64 milioni di euro, e di IRAP per oltre 9 milioni. Un dato interessante è l’adesione spontanea di 42 contribuenti ai rilievi mossi dalla G.d.F. Senza neanche aspettare l’accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate, e quindi evitando il contenzioso, gli evasori decidono di pagare subito gli importi contestati. Questo sistema ha permesso di recuperare immediatamente 1 milione e 200 mila euro. Per quanto riguarda le confische e il sequestro di beni e di denaro, sono stati recuperati 14 milioni di euro, con un incremento rispetto al 2012 del 192%. Sono stati scoperti 62 evasori totali, cioè coloro che non hanno mai presentato dichiarazioni annuali e 19 evasori paratotali, ovvero tutti coloro che hanno occultato importi superiori alla metà del reddito conseguito. Per quanto riguarda, invece, il cosiddetto “lavoro nero”, sono state ispezionate 55 aziende, delle quali 18 sono risultati irregolari: sono così stati scoperti 24 lavoratori completamente in nero e 7 irregolari. 679, invece, sono state le violazioni in materia di scontrini e ricevute fiscale. La Corte dei Conti, inoltre, ha delegato le Fiamme gialle a indagare sulla truffa delle carte sconto benzina: il danno erariale arrecato alla Regione Lombardia, è stato quantificato in 700 mila euro. L’inchiesta ha anche coinvolto 33 gestori di carburanti solo per la Provincia di Como.

Sequestri sul confine

Sono stati intercettati alla frontiera circa 66 milioni di euro in valuta e titoli. 36 milioni sono stati sequestrati, mentre sono state contestate 483 infrazioni alla normativa valutaria. Anche il mercato dei consumatori rimane sotto l’occhio vigile della GdF. l’operazione denominata “Filo d’Arianna”, infatti, ha portato alla denuncia di 38 persone, 12 delle quali sono in stato d’arresto, con il sequestro di 41 mila articoli che riguardavano soprattutto la contraffazione d’autore: capi di vestiario, accessori, DVD e CD.

Lotta al traffico di stupefacenti

766 sono le persone verbalizzate, rispetto alle 650 del 2010, di cui 45 in stato di arresto. L’aumento di stupefacenti intercettati è del 291%: nel 2011, infatti, sono stati sequestrati 235 kg di sostanze, rispetto ai 60 kg del 2010. Rispetto agli anni scorsi, inoltre, si riscontra un’inversione di tendenza anche da parte dei cittadini. Le chiamate pervenute al 117 sono state 322, di cui circa il la metà nominative. Ciò significa che le segnalazioni non sono più soltanto anonime,le quali in genere cadono nel vuoto.

L'attività del Roan

Il capitano Felice cicchetti del reparto operativo aeronavale di Como (ROAN), ha infine illustrato i dati rilevanti dell’attività di questo nucleo: 33 interventi di soccorso con 56 persone salvate, 250 violazioni al codice di navigazione, 238 violazioni riscontrate in ambito demaniale ambientale, solo per citare i più importanti. La componente aerea, è stata impegnata in 564 missioni di volo, effettuando 51 soccorsi, soprattutto in zone montuose e alpine.

Si parla di

Video popolari

Il 2011 della GdF di Como: scovati 62 evasori totali e 64 milioni di Iva evasa

QuiComo è in caricamento