rotate-mobile
Cronaca Menaggio

Evasore totale: sequestrati 68mila euro a un imprenditore cinese della Val d'Intelvi

Aveva intestato fittiziamente l'amministrazione della società a una persona che è risultata irreperibile

I finanzieri della compagnia di Menaggio hanno eseguito nelle scorse ore un sequestro preventivo di 68mila euro nei confronti di un cittadino cinese residente regolarmente in Italia da oltre 20 anni. L'uomo si sarebbe reso responsabile di evasione fiscale. Anzi, da quanto ricostruito dalle Fiamme Gialle, si tratterebbe di un evasore totale.
Il sequestro è riferito all'anno d'imposta 2015 ma anche in precedenza l'imprenditore era stato destinatario di contestazioni da parte della Guardia di Finanza a seguito di controlli fiscali. Nonostante quei controlli e quelle contestazioni aveva continuato a non dichiarare nulla al fisco. Al posto suo aveva intestato fittiziamente l’amministrazione ad un soggetto risultato irreperibile in Italia. 

L'imprenditore cinese risulta residente in Val d'Intelvi ma gestiva un magazzino a Como per la distribuzione di capi di abbigliamento.
La ricostruzione delle responsabilità in seno alla società è stata possibile attraverso le dichiarazioni dei clienti e del commercialista di quest’ultima che hanno individuato nel cittadino cinese l’unico interlocutore con il quale hanno avuto, nel tempo, relazioni commerciali. Non avendo rinvenuto alcuna documentazione, in quanto occultata o distrutta, la ricostruzione del volume d’affari è stata conseguenza dei controlli incrociati effettuati ai clienti della società. Da tale attività, è emersa un’evasione fiscale in capo all’amministratore di fatto della società di oltre 68mila euro riferiti all'anno 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasore totale: sequestrati 68mila euro a un imprenditore cinese della Val d'Intelvi

QuiComo è in caricamento