rotate-mobile
Cronaca

Evasione dal carcere minorile Beccaria: il primo a riconsegnarsi un 17enne di Cantù

Sono in 7 i ragazzi evasi il giorno di Natale: la vicenda

Sono evasi in 7 nel pomeriggio di Natale, uscendo dal cortile dell'istituto penale per minorenni Cesare Beccaria di Milano. I lavori in corso (da molto tempo) sono stati di grande aiuto ai ragazzi, 3 maggiorenni e quattro di 17 anni, per aprirsi un varco nella recinzione e poi scavalcare il muro. Tra loro anche un ragazzo 17enne di Cantù.

I detenuti sono riusciti a distrarre l'agente che li sorvegliava durante le attività pomeridiane. Approfittando del cantiere - e della festività, con minore personale di custodia - sono sbucati in via Calchi Taeggi. Qui si sono dileguati. La vicenda è seguita da vicino anche dal Governo. Il ministro delle Infrastrutture leghista Matteo Salvini si è detto "sconcertato".

Due sono stati catturati, uno si è consegnato ma sono ancora in fuga gli altri 4 detenuti evasi nel pomeriggio di Natale dal carcere minorile Cesare Beccaria di Milano. Il primo a tornare nel carcere minorile milanese è stato proprio il giovane di  Cantù che, come riportato su Open, si era rifugiato a casa della sorella. La donna ha avvisato subito la direzione e lo ha riaccompagnato al Beccaria.

Per i 4 ragazzi ancora non rintracciati sono al lavoro gli agenti della polizia penitenziaria. Sempre nella serata del 25 dicembre, intorno alle 22, alcuni detenuti hanno appiccato il fuoco in diverse celle e corridoi in segno di protesta. Il rogo ha sollevato una densa coltre di fumo nero ma è stato domato dai vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, intervenuti con 5 mezzi, ma fortunatamente non si registrano né feriti né intossicati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione dal carcere minorile Beccaria: il primo a riconsegnarsi un 17enne di Cantù

QuiComo è in caricamento