Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca Via Liguria

Tragedia di Fino Mornasco, continuano le indagini nella villetta esplosa

Intervento dei nuclei specializzati dei vigili del fuoco

Non sono ancora del tutto chiarite le cause della tragedia che ha scosso all'alba dell'11 maggio 2020 il paese di Fino Mornasco. I vigili del fuoco e il personale specializzato dei nuclei regionali Usar (Urban search and rescue), Goz (mezzi movimento terra) e Niat (nucleo investigativo antincendi) hanno lavorato per tutta la giornata seguente con l'obbiettivo di raccogliere e analizzare i reperti sul luogo dell'accaduto.

Come già reso noto nelle ore precedenti perde forza l'ipotesi di un incidente dovuto a una fuga di gas e prende, invece, corpo l'ipotesi di un incidente dovuto a una detonazione prodotta da agenti chimici. Nel seminterrato dell'abitazione, infatti, sembra fosse stato allestito un piccolo laboratorio chimico "fai da te" dove Alessandro Fino (l'unica vittima dell'esplosione) coltivava la passione per la chimica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Fino Mornasco, continuano le indagini nella villetta esplosa

QuiComo è in caricamento