Cronaca

Esplode il caso Cesareo. Le opposizioni: "Lasci la presidenza della Commissione"

Deflagra definitivamente il caso politico legato al sopralluogo condotto ieri al palazzetto di Muggiò dalla consigliera comunale del Pd e presidente della Commissione Urbanistica di Palazzo Cernezzi, Andrée Cesareo, assieme al professionista...

Deflagra definitivamente il caso politico legato al sopralluogo condotto ieri al palazzetto di Muggiò dalla consigliera comunale del Pd e presidente della Commissione Urbanistica di Palazzo Cernezzi, Andrée Cesareo, assieme al professionista Michele Malerba, amministratore unico dell'Italian trust company srl, società di consulenza che gestisce patrimoni composti da beni finanziari, immobiliari ed aziendali. Sul punto più critico di questa ispezione (avvenuta fuori da ogni protocollo istituzionale) e cioè il fatto che Cesareo eserciti la professione di avvocato in un ufficio di via Milano di cui il titolare è lo stesso Malerba, potenzialmente interessato a far da intermediario per altri investitori nel recupero del palazzetto, interviene l'opposizione praticamente al completo con una nota dai toni molto duri. A condividere la posizione, infatti, sono stati Marco Butti (Fratelli d'Italia), Luca Ceruti (M5S), Alessandro Rapinese (Adesso Como), Diego Peverelli (Lega Nord), Anna Veronelli (Forza Italia) e Laura Bordoli (Ncd).

consiglio-mensa-30nov15"Siamo stupiti da quanto riportato dalla stampa locale - affermano - e dalle dichiarazioni della consigliera Andrée Cesareo circa l'assenza di una questione di opportunità politica in quanto accaduto. Per noi la questione di opportunità politica è invece gigantesca, tenuto conto che l'avvocato Cesareo è presidente della Commissione Urbanistica e relatrice per conto della stessa in consiglio comunale, dove è appena stata adottata la variante al Pgt e siamo ancora in un periodo transitorio in attesa delle osservazioni e della successiva approvazione definitiva da parte del consiglio comunale. L'iter è ancora in corso - proseguono i consiglieri di opposizione - e per questa ragione non ci sentiamo tutelati in vista dei passaggi futuri. Pertanto auspichiamo le dimissioni dalla presidenza della Commissione in vista dei futuri appuntamenti che porteranno all'approvazione finale della variante. Non ci stupisce che la consigliera non conoscesse le condizioni del palazzetto dello sport di Muggiò, ma ci stupisce che non abbia saputo cogliere il delicato momento in cui versa lo strumento di programmazione urbanistica".

Dal canto loro, richiesti di parere sulla vicenda, il sindaco di Como, Mario Lucini, e l'assessore alle Opere pubbliche, Daniela Gerosa, hanno preferito non commentare. Cliccando qui avete il resoconto del sopralluogo con le immagini, mentre qui la posizione espressa ieri da Andrée Cesareo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplode il caso Cesareo. Le opposizioni: "Lasci la presidenza della Commissione"

QuiComo è in caricamento